Tirocini formativi curriculari per studenti universitari

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

Che cos’è un tirocinio curriculare

L’Istat offre agli studenti universitari la possibilità di effettuare un tirocinio formativo curriculare presso le proprie sedi.

Obiettivo primario dei tirocini è quello di agevolare le scelte professionali attraverso la conoscenza diretta del mondo produttivo e realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi.

Dal punto di vista dell’organizzazione ospitante, i tirocini si configurano come un’opportunità per avvicinare giovani in formazione, che genera un impatto potenziale sull’innovazione dei processi e rappresenta un’occasione per instaurare o rafforzare partnership con il mondo accademico.

I tirocini curriculari sono rivolti a studenti iscritti ai corsi di studio delle Università convenzionate con l’Istat e si basano sulla collaborazione tra un tutor Istat e un tutor universitario, che dialogano tra loro in funzione della buona riuscita del progetto.

I tirocini attivabili nell’ambito del circuito Emos (European Master in Official Statistics) costituiscono una quota rilevante dei percorsi realizzati in Istat. Al programma Emos aderiscono attualmente cinque Atenei: le Università degli studi di Pisa, Roma (La Sapienza), Firenze, Bergamo e Bologna.

L’offerta dell’Istat per l’A.A. 2020/2021

Per pianificare l’offerta formativa rivolta ai tirocinanti, l’Istat attiva ogni anno una ricognizione tematica dei percorsi di tirocinio disponibili.

Per l’anno accademico 2020/21, sono disponibili per gli studenti delle università convenzionate più di 60 percorsi tematici in diversi settori disciplinari.

I percorsi tematici offerti dall’Istituto presuppongono il possesso di una formazione avanzata nell’ambito disciplinare di riferimento, per questa ragione dall’A.A. 2020/21 l’offerta dei percorsi di tirocinio è riservata agli studenti che abbiano già conseguito la laurea triennale. In ogni caso, la preparazione propedeutica sarà valutata dal tutor del percorso attraverso l’esame del CV e un eventuale colloquio preliminare.

La selezione delle candidature

Il 30 novembre 2020 si è chiusa ufficialmente la raccolta delle candidature per lo svolgimento di tirocini curriculari in Istat nell’anno accademico 2020/21.

Attualmente è in corso di svolgimento la fase di analisi e selezione delle candidature.

I tirocini saranno assegnati sulla base delle disponibilità dei tutor a seguire i percorsi richiesti e della compatibilità con le esigenze organizzative dell’Istituto. Hanno titolo di preferenza le candidature provenienti dagli studenti iscritti alle Università del circuito EMOS.

I percorsi di tirocinio saranno avviati, nel corso del 2021, non appena terminata la procedura di selezione.

Le tappe del percorso

Le domande accolte saranno formalizzate attraverso la stesura di un progetto formativo. Il periodo e le modalità di svolgimento del tirocinio verranno concordati con il tutor Istat, mentre gli aspetti amministrativi e di coordinamento saranno a carico dell’Area tirocini Istat.

Al termine del tirocinio agli studenti sarà richiesto di predisporre una relazione sintetica sull’esperienza svolta e di compilare un questionario di gradimento. A conclusione del percorso, verrà rilasciato un attestato di svolgimento del tirocinio.

 


Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’indirizzo tirocini@istat.it

Ultima modifica: 01 dicembre 2020