Tirocini formativi curriculari per studenti universitari

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

Che cos’è un tirocinio curriculare

L’Istat offre agli studenti universitari la possibilità di effettuare un tirocinio formativo curriculare presso le proprie sedi.

Obiettivo primario dei tirocini è quello di agevolare le scelte professionali attraverso la conoscenza diretta del mondo produttivo e realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi. Dal punto di vista dell’organizzazione ospitante, i tirocini si configurano come un’opportunità, per avvicinare giovani in formazione, che genera un impatto potenziale sull’innovazione dei processi e rappresenta un’occasione per instaurare o rafforzare partnership con il mondo accademico.

I tirocini curriculari sono rivolti a studenti iscritti ai corsi di studio, successivi alle lauree di primo livello, delle Università convenzionate con l’Istat e si basano sulla collaborazione tra un tutor Istat e un tutor universitario, che dialogano tra loro per la buona riuscita del progetto.

L’offerta dell’Istat per l’A.A. 2021/2022

Per l’anno accademico 2021/22, sono disponibili per gli studenti delle università convenzionate 89 percorsi tematici, suddivisi in diversi settori disciplinari. Per conoscere i tirocini proposti è possibile consultare l’offerta tematica, che riporta, per ogni percorso, una breve descrizione del tirocinio, i tutor di riferimento, i prerequisiti eventualmente richiesti e le modalità di svolgimento.

I percorsi tematici offerti dall’Istituto presuppongono il possesso di una formazione avanzata nell’ambito disciplinare di riferimento, per questa ragione, anche nell’A.A. 2021/22, l’offerta di tirocini sarà riservata agli studenti che abbiano già conseguito la laurea triennale. In ogni caso, la preparazione propedeutica sarà valutata dai tutor del percorso attraverso l’esame del CV e un eventuale colloquio preliminare.

Come è possibile candidarsi

Gli studenti interessati a svolgere un tirocinio in Istat possono presentare la propria autocandidatura, esclusivamente in modalità telematica, accedendo, tramite SPID, alla piattaforma Selezioni online di Istat  e selezionando dall’elenco procedure la sezione “Tirocini curriculari 2021/22”.

All’interno della piattaforma, i candidati sono invitati a seguire le istruzioni del sistema automatizzato, compilando tutti i campi previsti dal modello e allegando un proprio curriculum vitae et studiorum in formato europeo. Agli studenti è richiesto di allegare il certificato di laurea triennale in loro possesso e il certificato degli esami sostenuti nell’ambito del percorso di studi a cui sono attualmente iscritti. In assenza di tale documentazione non sarà possibile completare la procedura di inoltro della candidatura.

I tirocini saranno assegnati sulla base delle disponibilità dei tutor a seguire i percorsi richiesti e della compatibilità con le esigenze organizzative dell’Istituto. Hanno titolo di preferenza le candidature provenienti dagli studenti iscritti alle Università del circuito Emos (European Master in Official Statistics). Al programma Emos aderiscono attualmente cinque Atenei: le Università degli studi di Pisa, Roma (La Sapienza), Firenze, Bergamo e Bologna.

Le domande, relative all’offerta formativa valida per l’anno accademico 2021/22, potranno essere presentate improrogabilmente dal 15 ottobre fino al 15 novembre 2021. La procedura non sarà visibile sul sito prima di queste date.

Le tappe dei percorsi

Le domande accolte saranno formalizzate attraverso la stesura di un progetto formativo, redatto d’intesa con il tutor accademico e con il tutor Istat e tenendo conto delle procedure in uso nelle Università convenzionate. I percorsi di tirocinio potranno essere avviati a partire dal 1° gennaio 2022 e concludersi entro il 31 dicembre 2022. Il periodo e le modalità di svolgimento dei singoli tirocini saranno concordati con i tutor Istat di riferimento, in funzione delle esigenze organizzative dell’Istituto, delle caratteristiche dei percorsi e del numero di crediti da acquisire. Gli aspetti amministrativi e di coordinamento saranno a carico dell’Area tirocini Istat.

Al termine del tirocinio agli studenti sarà richiesto di predisporre una relazione sintetica sull’esperienza svolta e di compilare un questionario di gradimento; successivamente, a chi ne farà richiesta, verrà rilasciato un attestato.

Informazioni più dettagliate sugli adempimenti richiesti al tirocinante nel corso delle varie fasi del percorso sono descritti nel documento che riporta l’offerta tematica.

Per l’attivazione e la gestione dei percorsi di tirocinio curriculare, l’Istat è vincolato a chiedere e a trattare dati personali. Tali dati saranno utilizzati esclusivamente per le finalità del servizio, nel pieno rispetto della normativa sulla privacy.


Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’indirizzo tirocini@istat.it

Ultima modifica: 30 settembre 2021