Tirocini formativi curriculari per studenti universitari

L’Istat offre agli studenti universitari la possibilità di effettuare un tirocinio formativo curricolare presso le proprie sedi.

Obiettivo primario dei tirocini è quello di realizzare attività di ricerca su temi di attualità della statistica ufficiale in un vitale scambio di idee e di esperienze fra enti di ricerca, nell’ottica di formare giovani interessati alle professioni statistiche.

I tirocini curriculari si rivolgono a studenti (compresi gli iscritti ai master universitari e ai corsi di dottorato) iscritti al corso di studio e di formazione nel cui ambito il tirocinio è promosso e vengono attivati nell’ambito di apposite convenzioni  tra il soggetto promotore (Università) e il soggetto ospitante (Istat).

Ciascun tirocinante può fare affidamento su un tutor Istat e su un tutor universitario, che dialogano tra di loro in funzione della buona riuscita del progetto.

I tirocini attivabili nell’ambito del circuito Emos (Master europeo per la statistica ufficiale) costituiscono una quota rilevante dei percorsi realizzati in Istat. Al programma Emos aderiscono attualmente quattro atenei: le Università degli studi di Pisa, Roma (La Sapienza), Firenze e Bergamo.

Per pianificare l’offerta formativa dell’Istituto, viene attivata ogni anno una ricognizione tematica sui percorsi di tirocinio disponibili. Per l’anno accademico 2019/20 sono disponibili per gli studenti delle università convenzionate 89 percorsi tematici.

Gli studenti sono invitati a presentare le proprie autocandidature a partire dal 2 settembre 2019, utilizzando la scheda predisposta e inviandola all’indirizzo tirocini@istat.it.  I tirocini saranno assegnati fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Le domande accolte saranno formalizzate attraverso la stesura di un progetto formativo. Al termine del tirocinio agli studenti sarà richiesto di predisporre una relazione sintetica sull’esperienza svolta e di compilare un questionario di gradimento.

Ultima modifica: 23 luglio 2019