Conti economici regionali e Sistemi locali del lavoro

Le attività contenute in questa azione coinvolgono principalmente la produzione di aggregati di contabilità nazionale con un dettaglio territoriale rispetto a quello attualmente previsto dalla produzione ordinaria dell’Istat e dai regolamenti comunitari; per alcuni casi invece lo sforzo è stato indirizzato alla riduzione dei tempi tra il momento della diffusione dei risultati e il periodo di riferimento dei dati.
Per questo si è inteso fornire ai soggetti istituzionali, ma anche alla comunità scientifica, strumenti informativi più rispondenti alle esigenze della programmazione economica. L’impegno dell’Istat su questa azione riguarda:

  • la realizzazione di stime del Pil, delle unità di lavoro e dei consumi interni per le quattro macro-aree geografiche (Nord-ovest, Nord-est, Centro e Mezzogiorno) con un ritardo temporale di soli sei mesi rispetto al periodo di riferimento dei dati;
  • la fornitura dei dati relativi al Pil alle unità di lavoro totali e ai redditi da lavoro dipendente per regione con un ritardo di soli 12 mesi invece dei 21 mesi previsti nello standard dei conti regionali completi (il regolamento comunitario Sec95 prevede invece 24 mesi);
  • la realizzazione di stime per i Sistemi locali del lavoro (SLL) su: (a) occupazione residente e persone in cerca di occupazione sulla base dei dati provenienti dall’indagine sulle Forze di Lavoro; (b) valore aggiunto e occupazione interna per macro-branca di attività economica (agricoltura, industria e servizi).
Prodotto Anno di riferimento dati
Stima anticipata dei conti territoriali 2006
Principali aggregati dei conti regionali 2000-2005
Occupati e persone in cerca di occupazione nei SLL 2004-2005
Occupazione residente e persone in cerca di occupazione per Sistema locale del lavoro (SLL del 1991) 2002
Occupazione residente e persone in cerca di occupazione per Sistema locale del lavoro (SLL del 1991) 2001
Occupazione residente e persone in cerca di occupazione per Sistema locale del lavoro (SLL del 1991) 1998-2000
Valore aggiunto e occupati interni per sistema locale del lavoro 2001-2005
Valore aggiunto e occupati interni per sistema locale del lavoro (SLL del 1991) 1996-2002

Avvertenza

In occasione del 15° Censimento generale della popolazione 2011 l’Istat ha utilizzato un nuovo metodo per la costruzione dei sistemi locali del lavoro. Il metodo, denominato EURO e riconosciuto a livello europeo, garantisce una migliore qualità del risultato finale.

Al fine di consentire la confrontabilità temporale dei risultati, anche i sistemi locali del 2001 sono stati ricostruiti utilizzando il metodo EURO e il medesimo campo di osservazione dei flussi di pendolarismo del 2011.

Pertanto la nuova geografia dei sistemi locali del lavoro 2011 e 2001 sostituisce integralmente quanto pubblicato dall’Istat fino al 17 dicembre 2014. Quanto prodotto precedentemente a tale data sarà oggetto di un successivo, progressivo aggiornamento.


Per informazioni
Claudio Pascarella
Sandro Cruciani

Data di pubblicazione: 21 febbraio 2011