Presidente

Gli organi di governo sono il Presidente e il Consiglio che programmano, indirizzano e valutano l’attività, in particolare tecnico-scientifica, dell’Istituto e dei dirigenti di livello più elevato.

Il Presidente è nominato con decreto del Presidente della Repubblica su proposta del Presidente del Consiglio, previa deliberazione del Consiglio dei ministri. È scelto fra i professori ordinari di materie statistiche, economiche e affini; la sua carica dura quattro anni e può essere rinnovata una sola volta.

È il rappresentante legale dell’Istituto per le questioni di carattere generale, sovrintende all’andamento dell’Istat e ne assicura il coordinamento tecnico-scientifico. Cura i rapporti istituzionali e con le organizzazioni internazionali. Verifica l’attuazione degli indirizzi espressi dal Consiglio, cui riferisce periodicamente.

L’ultimo Presidente dell’Istat è stato il Prof. Giorgio Alleva, il cui mandato è scaduto il 28 agosto 2018.

In attesa della nomina e fino alla data di insediamento del nuovo Presidente dell’Istat, sono affidate al Consigliere dell’Istituto, Prof. Maurizio Franzini, le funzioni previste dall’art. 3 del DPCM del 28 aprile 2011.

Curriculum vitae

Dal 2015 è membro del Consiglio di questo Istituto.

È Professore Ordinario di Politica economica alla Sapienza Università di Roma, dove è entrato come ricercatore universitario nel 1980. In precedenza, è stato Professore di Economia politica all’Università della Calabria (1988-1991) e all’Università di Siena (1991-1996), Professore Straordinario (1996-1999) e Professore Ordinario di Politica economica all’Università di Siena (1999-2001).

Direttore della Scuola di Dottorato in Economia alla Sapienza Università di Roma, è Direttore del Centro di Ricerca Interuniversitario “Ezio Tarantelli” (CIRET) e Presidente dell’Associazione “Etica e Economia”.

Direttore della rivista online «Menabò di Etica e Economia», è membro del Comitato Scientifico di diverse riviste («Politiche Sociali», «Meridiana», «Parole Chiave», «International Review of Sociology», «Ergonomia») e svolge attività di referee per varie riviste internazionali («Journal of Institutional Economics», «Review of Income and Wealth», «Structural Dynamics and Economic Change», «Mind and Society»).

Dal 2003 al 2017 è stato Coordinatore dell’area di ricerca “Economy and the Environment” nella European Association for Evolutionary Political Economy; dal 2008 al 2013 Direttore del Dipartimento di Economia e Diritto alla Sapienza Università di Roma; dal 2003 al 2013 Direttore del CRISS (Centro di Ricerca Interuniversitario sullo Stato Social – Università di Siena, Sapienza Università di Roma, Bocconi di Milano).

Dal 2002 al 2012 è stato Co-direttore di Meridiana. Ha coordinato numerosi progetti finanziati da enti pubblici internazionali, nazionali e regionali, in particolare, è stato coordinatore scientifico dello STREP “Inequality: Mechanisms, effects and policies”, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del VI Programma Quadro, Priorità 7 “Citizens and Governance in a Knowledge Based Society”.

Autore di circa duecento contributi scientifici, di cui molti pubblicati su riviste internazionali o da case editrici internazionali, ha presentato i propri lavori in numerosi seminari e conferenze, nazionali e internazionali, come invited speaker. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Basilicata per la saggistica per il volume Ricchi e Poveri (Egea 2010).

Ultima modifica: 21 settembre 2018