Laboratorio ADELE

Cosa è il Laboratorio ADELE?

Il Laboratorio ADELE (per l’Analisi dei Dati ELEmentari) è un ambiente “sicuro” in cui ricercatori appartenenti ad un’organizzazione (università, ente di ricerca, istituzione pubblica o privata, sua struttura interna di ricerca) che sia stata riconosciuta come Ente di ricerca dal Comstat, sulla base dei criteri stabili dall’art. 5-ter comma 1, lett. a), del decreto legislativo n. 33/2013, o che sia inserita nell’elenco degli Enti di ricerca riconosciuti da Eurostat (Regolamento (UE) n. 557/2013) possono condurre analisi statistiche che necessitano dell’utilizzo di dati elementari, laddove non siano sufficienti le informazioni già rese disponibili dall’Istat con altri strumenti (datawarehouse I.Stat, produzione editoriale, tavole di dati, banche dati, file di microdati, elaborazioni personalizzate).

All’interno del Laboratorio, la sicurezza dei dati e il segreto statistico sono garantiti dal controllo sia delle modalità di lavoro che dei risultati delle analisi condotte dagli utenti.

Una volta concluse le elaborazioni l’output viene valutato sotto il profilo della riservatezza statistica dagli esperti del Laboratorio ADELE. Possono essere rilasciati esclusivamente i risultati che superano positivamente il controllo effettuato secondo le Regole per il rilascio dei risultati. Si segnala che a partire dal mese di marzo 2016 sono state precisate le regole di rilascio per modelli ad equazioni strutturali e analisi fattoriale e dal mese di giugno 2016 anche per analisi in componenti principali e analisi delle corrispondenze.

L’accesso al Laboratorio ADELE è gratuito. Per informazioni dettagliate sul Laboratorio ADELE consultare la Guida all’utenza.

Come fare richiesta di accesso?

Per accedere al Laboratorio ADELE è necessario che l’organizzazione richiedente sia inserita nell’elenco degli Enti di ricerca riconosciuti dal Comstat (ai sensi dell’art. 5-ter comma 1, lett. a) del decreto legislativo n. 33/2013) o nell’elenco degli Enti di ricerca riconosciuti da Eurostat ai sensi del Regolamento (UE) n. 557/2013).

Se l’organizzazione non è ancora stata riconosciuta come Ente di ricerca, prima di procedere alla richiesta, è necessario accedere alla sezione dedicata al  riconoscimento.

L’accesso al Laboratorio ADELE è consentito ai ricercatori (professore universitario ordinario, associato, aggregato o a contratto; ricercatore o figura assimilabile – ad esempio tecnologo;  assegnista di ricerca; responsabile dell’organismo riconosciuto; dipendente dell’organismo riconosciuto che svolge attività di ricerca; socio di società scientifica; dottorando; altro soggetto con collaborazione formalizzata di ricerca con l’Ente riconosciuto) per la realizzazione di uno specifico progetto di ricerca.

Il ricercatore responsabile del progetto di ricerca (professore universitario ordinario, associato, aggregato o a contratto; ricercatore o figura assimilabile – ad esempio tecnologo;  assegnista di ricerca; responsabile dell’organismo riconosciuto; dipendente dell’organismo riconosciuto che svolge attività di ricerca; socio di società scientifica) che appartiene ad un ente inserito in uno degli elenchi di Enti di ricerca riconosciuti sopra citati può presentare all’Istat una Proposta di ricerca contenente la richiesta di accesso al “Laboratorio per l’elaborazione di file di dati elementari, privi di elementi identificativi diretti, a cui non sono stati applicati metodi di controllo per la tutela della riservatezza”.

Nella richiesta occorre descrivere il progetto di ricerca, esplicitandone le finalità scientifiche e la pertinenza dei dati richiesti,  secondo quanto indicato nel modulo per la Proposta di ricerca.

Una volta compilato, il modulo deve essere inviato alla Segreteria del Laboratorio (rilasciomicrodati@istat.it) per consentire una verifica preliminare di ammissibilità.

Il modulo definitivo, perfezionato a seguito della verifica preliminare effettuata dalla Segreteria del Laboratorio, deve essere sottoscritto e inviato, corredato della documentazione di seguito indicata, utilizzando una delle seguenti modalità:

I documenti necessari per la presentazione della domanda di accesso al laboratorio ADELE sono:

  • Modulo per la Proposta di ricerca (Allegato 3) | doc | pdf |
  • Dichiarazione individuale di riservatezza del Ricercatore responsabile del progetto di ricerca (Allegato 4) | doc | pdf |
  • Dichiarazione individuale di riservatezza degli altri ricercatori (Allegato 5) | doc | pdf |
  • Attestazione integrativa, s in caso di progetti congiunti (Allegato 6) | doc | pdf |
  • Copia del documento di riconoscimento del responsabile del progetto di ricerca

Quali dati e strumenti sono disponibili?

Presso il Laboratorio ADELE è possibile analizzare:

  • i dati elementari raccolti e validati dall’Istat attraverso le diverse rilevazioni su individui, famiglie e imprese;
  • alcune basi di dati, che integrano fonti diverse, predisposte al fine di promuovere l’ampliamento delle informazioni a livello di singola impresa (file integrati).

Per individuare i dati di proprio interesse è possibile:

Agli utenti che accedono al Laboratorio vengono messi a disposizione numerosi strumenti software (SAS, Stata, R, Spss). Non è prevista assistenza metodologica/tecnica agli utenti, in quanto il servizio è destinato ad un utenza specialistica.

Quali risultati si possono ottenere?

L’ammissione della richiesta non costituisce impegno alcuno per l’Istat al rilascio dell’output, poiché le elaborazioni devono superare positivamente il controllo effettuato secondo le Regole per il rilascio dei risultati; altre tipologie di output possono essere richieste attraverso il servizio delle Elaborazioni Personalizzate.

Dove si trova?

Il Laboratorio ADELE è disponibile presso la sede dell’Istat di Roma in via Cesare Balbo 16 e presso le sedi territoriali (ad eccezione dell’Istituto provinciale di Statistica della Provincia autonoma di Bolzano).

Ultima modifica: 17 settembre 2019