Tavole di dati

Censimento permanente delle istituzioni pubbliche

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

L’Istat completa la diffusione dei dati della seconda edizione del Censimento permanente delle istituzioni pubbliche, in cui sono rilevate le istituzioni pubbliche e le relative unità locali attive al 31 dicembre 2017.

La terza edizione della rilevazione censuaria, con data di riferimento 31 dicembre 2020, si svolgerà dalla seconda metà di marzo a fine luglio del 2021. La rilevazione è inserita nel Programma statistico nazionale (codice IST-02575) e ha l’obbligo di risposta.

I primi risultati, diffusi in occasione della conferenza di presentazione dei dati il 17 dicembre 2019, riguardavano struttura, dimensione e articolazione territoriale delle istituzioni pubbliche e delle unità locali, la loro evoluzione nel periodo intercensuario 2011-2017, nonché tematiche di grande rilevanza quali: la formazione, gli organi di vertice, la digitalizzazione e sicurezza informatica.

A seguire, sono stati resi disponibili con successivi rilasci i dati del 2017, di confronto con il Censimento generale del 2011 e la prima edizione del Censimento permanente delle istituzioni pubbliche (2015), sul datawarehouse di I.Stat dedicato ai censimenti permanenti, all’interno del tema “Censimento delle istituzioni pubbliche”.

Con una seconda raccolta di tavole statistiche, pubblicate a ottobre 2020, sono stati diffusi i risultati riguardanti la gestione ecosostenibile, la gestione dei servizi di funzionamento e dei servizi finali, la trasparenza e l’anticorruzione.

Nella presente raccolta di tavole statistiche, che completa la diffusione della seconda edizione, sono presentati i risultati di ulteriori approfondimenti tematici relativi a organi istituzionali, compiti svolti e servizi erogati dalle unità locali e canali attraverso i quali interagire con l’utenza.

In particolare, vengono illustrati i dati sugli altri organi di governo, oltre il vertice politico, e sugli organi di controllo interno. Questi ultimi, insieme ai dati sulle figure di vertice amministrativo con funzione di raccordo rappresentano una delle principali novità informative della seconda edizione censuaria.

Un ulteriore approfondimento tematico riguarda i compiti svolti dalle unità locali delle istituzioni pubbliche, ovvero dalle sedi, centrali e decentrate, situate in Italia e all’estero. L’analisi mette in relazione il numero e il tipo di compiti con la dimensione e la tipologia istituzionale delle unità locali censite e con la loro dislocazione territoriale.

Inoltre, i dati raccolti dalle unità locali delle istituzioni pubbliche sono di particolare importanza al fine completare il quadro informativo, fornendo informazioni dettagliate sul complesso delle diverse tipologie di servizi erogati sul territorio. Le informazioni, rilevate per ciascuna unità locale permette di mappare l’intervento pubblico nelle diverse aree di attività.

Infine, tra le diverse novità informative della seconda edizione, vi è l’approfondimento tematico relativo ai canali attraverso i quali gli utenti possono rapportarsi con le unità locali delle istituzioni pubbliche, che erogano servizi finali, per effettuare un’ampia gamma di operazioni che vanno dall’acquisire informazioni, al compilare e consegnare la modulistica, dal prenotare il servizio ad usufruire dello stesso, dall’effettuare pagamenti fino a inoltrare reclami. Le informazioni raccolte permettono tra l’altro di cogliere il livello di digitalizzazione delle istituzioni pubbliche anche sotto questo profilo.

Per informazioni
Servizio statistiche sulle imprese, istituzioni pubbliche e non profit

Elisa Berntsen
berntsen@istat.it

Priscilla Altili
altili@istat.it

Periodo di riferimento: Anno 2017

Data di pubblicazione: 04 marzo 2021

Download

Contatti

PER INTERVISTE, DICHIARAZIONI E CHIARIMENTI AI MEDIA
Ufficio stampa

Orario 9-19
tel. 06 4673.2243-4
contact centre per i giornalisti
ufficiostampa@istat.it

PER FORNITURA DATI ED ELABORAZIONI
Contact Centre

tel. 06 4673.3102
contact centre