Notizia

Basi territoriali e variabili censuarie

Basi territoriali | Confini amministrativi | Variabili censuarie | Dati toponomastici

L’Istat pubblica i dati geografici del sistema delle basi territoriali degli anni 1991, 2001 e 2011 dell’insieme delle partizioni e zonizzazioni del territorio italiano:

  • Sezioni di censimento;
  • Aree di censimento (solo nella versione 2011 e per i comuni maggiori di 20.000 abitanti o capoluogo di provincia al 1 gennaio 2008);
  • Aree sub comunali (municipi, quartieri ecc. dei 34 comuni di maggiore dimensione demografica e con popolazione non inferiore a 100.000 abitanti);
  • Località.

I dati geografici delle sezioni di censimento, mosaicati a livello nazionale, sono disponibili in duplice proiezione geografica (sistema di riferimento ED 1950 UTM Zona 32n e WGS 84 UTM Zona 32n) in formato shapefile. I dati del 2011 sono diffusi anche in formato kmz.

I dati in formato shapefile sono visualizzabili attraverso dei software GIS open source, come Quantum GIS  e gvSIG. Una lista è disponibile su Wikipedia.

A supporto della diffusione delle basi territoriali e dei dati censuari, l’Istat ha rilasciato alcuni applicativi collegati a Gistat, il sistema informativo geografico dell’Istat, attraverso il quale viene condiviso e reso disponibile all’utenza il patrimonio informativo a base geografica dell’Istituto:

  • BT.Carto, uno strumento per la definizione e la consultazione di mappe tematiche interattive;
  • BT.Viewer, un applicativo WebGIS dedicato alla visualizzazione e consultazione dei dati geografici delle basi territoriali e alle variabili censuarie per i censimenti 2011, 2001 e 1991
  • BT.Flussi, un’applicazione WebGIS che consente all’utente di produrre mappe tematiche dei flussi demografici dovuti a motivi di studio e di lavoro (Censimento 2011-2001).

Documenti utili:

Basi territoriali

BASI TERRITORIALI ED 1950 UTM Zona 32n WGS 84 UTM Zona 32n
1991 2001 2011 1991 2001 2011
Limiti amministrativi (kmz) zip
Località italiane (kmz) zip
Sezioni di censimento (kmz) zip (**)
Località puntuali italiane (shp) zip zip
Sezioni puntuali italiane (shp) zip zip
Località italiane (shp) zip zip zip zip zip zip
Aree subcomunali
(municipi, circoscrizioni ecc.)
 (xls-shp)
zip (*) zip (*)
Sezioni di censimento – formato xls e shp
01-Piemonte zip zip zip zip zip zip
02-Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste zip zip zip zip zip zip
03-Lombardia zip zip zip zip zip zip
04-Trentino-Alto Adige/Südtirol zip zip zip zip zip zip
05-Veneto zip zip zip zip zip zip
06-Friuli-Venezia Giulia zip zip zip zip zip zip
07-Liguria zip zip zip zip zip zip
08-Emilia-Romagna zip zip zip zip zip zip
09-Toscana zip zip zip zip zip zip
10-Umbria zip zip zip zip zip zip
11-Marche zip zip zip zip zip zip
12-Lazio zip zip zip zip zip zip
13-Abruzzo zip zip zip zip zip zip
14-Molise zip zip zip zip zip zip
15-Campania zip zip zip zip zip zip
16-Puglia zip zip zip zip zip zip
17-Basilicata zip zip zip zip zip zip
18-Calabria zip zip zip zip zip zip
19-Sicilia zip zip zip zip zip zip
20-Sardegna zip zip zip zip zip zip

 

(*) Per Roma e Milano, oltre allo strato geografico nazionale delle aree sub comunali, sono diffuse anche le zone toponomastiche, le altre suddivisioni territoriali e la tabella di corrispondenza tra le sezioni di censimento e le aree sub comunali.

(**) Sono riferiti a tutti i comuni capoluogo di regione e alle maggiori aree urbane, complessivamente 43 comuni : Torino, Aosta, Como, Milano, Bergamo, Brescia, Monza, Bolzano, Trento, Verona, Venezia, Padova, Trieste, Genova, Parma, Reggio nell’Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Rimini, Firenze, Livorno, Prato, Perugia, Ancona, Roma, L’Aquila, Pescara, Campobasso, Salerno, Napoli, Foggia, Bari, Taranto, Potenza, Reggio di Calabria, Palermo, Messina, Catania, Siracusa, Sassari e Cagliari.

Confini amministrativi

Confini delle unità amministrative a fini statistici
Si rendono disponibili i confini delle unità amministrative a fini statistici con riferimenti al 1 gennaio dell’anno in corso. I dati geografici sono diffusi a partire dal 2002 e con le sole eccezioni temporali degli anni censuari (1991, 2001 e 2011) rilasciati alla data del censimento. I limiti amministrativi, validi ai soli fini statistici, sono diffusi nel sistema di proiezione WGS84 sia in versione generalizzata che in quella più dettagliata. Gli attributi degli shapefile sono codificati (encoding) in UTF-8.

Confini statistico-amministrativi: analisi storica
Si rendono disponibili i limiti delle unità statistiche e amministrative alla data del censimento per gli anni 1861-1981, nonché per gli anni intercensuari 1923, 1925 e 1927 (al 31 dicembre), ricostruiti secondo la geografia dei limiti comunali al Censimento del 2011. I limiti amministrativi, validi ai soli fini statistici, sono diffusi secondo il sistema di proiezione WGS84 32N. Gli attributi degli shapefile sono codificati (encoding) in UTF-8.

Variabili censuarie

Sono pubblicati i dati dei censimenti generali della popolazione e abitazioni e dei censimenti dell’industria e servizi, associabili, mediante codici di collegamento, alle partizioni del sistema delle basi territoriali.

Alle variabili definitive dei censimenti della popolazione e delle abitazioni del 1991 e del 2001 si aggiunge un insieme di 134 variabili del censimento generale della popolazione e delle abitazioni del 2011 (si veda la descrizione dei dati).

Le variabili censuarie del 2011, consultabili anche sulla piattaforma Linked Open Data dell’Istat, hanno carattere definitivo e sostituiscono le variabili provvisorie precedentemente pubblicate.

1991 2001 2011
Censimento dell’industria e dei servizi (txt) zip zip zip
Censimento della popolazione e delle abitazioni (xls-csv) zip zip zip

Dati toponomastici

Sono pubblicati i dati provvisori degli stradari e numeri civici utilizzati nel corso del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni.

2011
Censimento della popolazione e delle abitazioni (csv) zip

Periodo di riferimento: Censimenti 1991, 2001 e 2011

Data di pubblicazione: 11 gennaio 2017