[ English ]
Comunicato stampa

Incidenti stradali in Italia

Nel 2018 sono stati 172.553 gli incidenti stradali con lesioni a persone in Italia, in calo rispetto al 2017 (-1,4%), con 3.334 vittime (morti entro 30 giorni dall’evento) e 242.919 feriti (-1,6%).

Il numero dei morti torna a diminuire rispetto al 2017 (-44 unità, pari a -1,3%) dopo l’aumento registrato lo scorso anno.
Tra le vittime risultano in aumento i pedoni (612, +2%), i ciclomotoristi (108, +17,4%) e gli occupanti di autocarri (189, +16%). Sono in diminuzione, invece, i motociclisti (687, -6,5%), i ciclisti (219, -13,8%) e gli automobilisti (1.423, -2,8%).

Sebbene il numero dei morti sia complessivamente in diminuzione, aumentano le vittime sulle autostrade – da 296 nel 2017 a 330 nel 2018, +11% – a causa dell’incidente stradale avvenuto il 14 agosto 2018 sul Ponte Morandi della A10 Genova-Savona-Ventimiglia, che ha coinvolto numerosi veicoli e causato 43 vittime. Il numero degli incidenti con esito mortale sulle autostrade rimane comunque sostanzialmente invariato – da 253 a 258 tra il 2017 e il 2018. Sulle strade extraurbane e urbane le vittime diminuiscono (rispettivamente 1.603, -0,7% e 1.401, -4,5%).

Nell’Unione europea, il numero delle vittime di incidenti stradali diminuisce nel 2018, seppure in misura contenuta (-1% rispetto al 2017): complessivamente, sono state poco più di 25mila contro 25.321 del 2017. Nel confronto tra il 2018 e il 2010 (anno di benchmark per la sicurezza stradale) i decessi si riducono del 21% in Europa e del 19% in Italia. Ogni milione di abitanti, nel 2018 si contano 49,1 morti per incidente stradale nella Ue28 e 55,2 nel nostro Paese, che sale dal 18° al 16° posto della graduatoria europea.

Gli incidenti derivano soprattutto da comportamenti errati. Tra i più frequenti si confermano la distrazione alla guida, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata (nel complesso il 40,7% dei casi). Le violazioni al Codice della Strada risultano in diminuzione rispetto al 2017; le più sanzionate sono l’inosservanza della segnaletica, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza a bordo e l’uso del telefono cellulare alla guida; in diminuzione le contravvenzioni per eccesso di velocità.

Nel 2018 le prime iscrizioni di veicoli aumentano solo dell’1% rispetto all’anno precedente mentre il parco veicolare cresce dell’1,3%. Le percorrenze autostradali sui circa seimila chilometri della rete in concessione mostrano una sostanziale stabilità (+0,4%), con un aumento del 2,3% rispetto al 2017 solo per i veicoli pesanti, con oltre 84 miliardi di km percorsi.

Nota: Il giorno 9 ottobre 2019 le Tavole allegate sono state sostituite, in quanto, a seguito di ulteriori verifiche e ricezione di dati oltre il termine della chiusura della rilevazione, sono stati integrati e rettificati i dati pubblicati il 25 luglio 2019.

Il set di tabelle allegate alla precedente pubblicazione, inoltre, è stato completato con le tavole 1.5, 1.10, 1.11, 2.11, 2.12, 2.22, 2.23, 2.40 e 5.15, non incluse nel rilascio del 25 luglio 2019.

Le tavole 2.11, 2.12, 2.13, 2.19 2.22, 2.23, 2.40 per le quali, nella precedente diffusione, la localizzazione degli incidenti, era articolata in soli tre gruppi (Strade urbane, Autostrade, altra strada), sono state aggiornate con maggior dettaglio.
Nota: Il giorno 21 ottobre 2019 è stato sostituito il file contenente il Testo integrale e nota metodologica. La modifica è stata effettuata per allinearne il contenuto con le informazioni incluse nelle Tavole di dati, sostituite il 9 ottobre 2019, a seguito di rettifica dei dati precedentemente diffusi.

link Incidenti stradali per regioni – anno 2018
(Consultazione di dati georeferenziati relativi ai tassi di mortalità e incidentalità stradale)

Infografica Incidenti stradali in Italia nel 2018

clicca sull’immagine per scaricare il pdf

 

Periodo di riferimento: Anno 2018

Data di pubblicazione: 25 luglio 2019

Allegati

Contatti

PER INTERVISTE, DICHIARAZIONI E CHIARIMENTI AI MEDIA
Ufficio stampa
Orario 9-19
tel. 06 4673.2243-4
contact centre per i giornalisti
ufficiostampa@istat.it

PER FORNITURA DATI ED ELABORAZIONI
Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre

PER CHIARIMENTI TECNICI E METODOLOGICI
Silvia Bruzzone
tel. 06 4673.7384
bruzzone@istat.it


Archivio comunicati
INCIDENTI STRADALI