Comunicato stampa

I nuovi conti nazionali in Sec 2010 – Innovazioni e ricostruzione delle serie storiche (1995-2013)

Le serie storiche dei conti nazionali dal 1995 al 2013, aggiornate secondo il nuovo Sec 2010, sono disponibili su I.Stat (http://dati.istat.it), il corporate data warehouse dell’Istat. Mentre quelle relative ai conti delle Amministrazioni pubbliche sono pubblicate in forma di tavole di dati al seguente link.

Nel corso del settembre 2014 l’Istat ha diffuso i risultati della revisione completa dei conti nazionali programmata in occasione dell’introduzione del nuovo Sistema europeo dei conti (Sec). Il passaggio a una nuova versione delle regole di contabilità (dal Manuale Sec 95 a quello Sec 2010) costituisce, per sua natura, il momento più adatto per introdurre innovazioni e miglioramenti nei metodi di misurazione e arricchire le basi informative della contabilità con nuove fonti che si sono rese disponibili negli anni recenti e che non potevano essere utilizzate se non introducendo una forte discontinuità nei confronti temporali. Il risultato di questa ampia operazione di rinnovamento delle metodologie e delle fonti è una modifica significativa della misura dei principali aggregati della contabilità nazionale, prima fra tutte quella del Prodotto interno lordo.

In questo documento, si fornisce un quadro dettagliato delle revisioni apportate alla compilazione dei conti nazionali, descrivendo in primo luogo l’insieme dei cambiamenti introdotti nella nuova stima riferita all’anno 2011, che ha avuto il ruolo di benchmark (ovvero “punto di riferimento”) dei conti espressi in Sec 2010. Per tale anno i valori di tutte le grandezze sono state ridefinite sulla base di un insieme di informazioni particolarmente ricco e articolato.

A partire dai nuovi livelli degli aggregati, si è poi proceduto a una ricostruzione all’indietro, che giunge sino al 1995, della serie storica dei conti, espressi sia a prezzi correnti, sia a prezzi costanti. Anche tale operazione viene descritta con un qualche dettaglio, presentando sia l’approccio generale di ricostruzione della dinamica delle serie, basato sull’evoluzione misurata nel passato, sia i metodi di stima puntuale utilizzati per aggregati specifici, per i quali vi sono stati modifiche delle definizioni o cambiamenti dell’approccio di misurazione che impediscono di utilizzare andamenti stimati in precedenza.

L’esposizione è organizzata come segue. Dopo una sintesi dei risultati della revisione (paragrafo 2), si espongono le modifiche dovute ai cambiamenti metodologici contenuti nel Sec 2010 (par. 3) e quelli connessi con altre modifiche definite a livello europeo (par. 4). ll paragrafo 5 è dedicato alla ridefinizione delle procedure di stima del valore aggiunto e il paragrafo 6 alla revisione dei metodi di stima delle variabili di input di lavoro (occupazione, ore lavorate e retribuzioni). Nel paragrafo 7 si discutono i risultati delle nuove stime delle componenti di domanda e in quello successivo si esaminano gli effetti della revisione sui conti per settore istituzionale, mentre le modifiche riguardanti i conti delle amministrazione pubbliche sono presentati nel paragrafo 9. Infine, nel paragrafo 10 si espongono gli approcci utilizzati per la revisione delle serie storiche e si commentano brevemente i risultati.

Per saperne di più consulta la sezione dedicata al Sec 2010.

Per informazioni
Direzione Centrale della contabilità nazionale

Gian Paolo Oneto
tel. 06 4673.3152

Periodo di riferimento: Anni 1995-2013

Data di pubblicazione: 06 ottobre 2014

Allegati

Contatti

PER INTERVISTE, DICHIARAZIONI E CHIARIMENTI AI MEDIA
Ufficio stampa
Orario 9-19
tel. 06 4673.2243-4
contact centre per i giornalisti
ufficiostampa@istat.it

PER FORNITURA DATI ED ELABORAZIONI
Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre