UrBes 2015 - Il benessere equo e sostenibile nelle città

Copertina Rapporto UrbBes 2015 Il secondo rapporto su “Il benessere equo e sostenibile nelle città” offre una panoramica multidimensionale dello stato e delle tendenze del benessere nelle realtà urbane.

In questa edizione viene migliorata la capacità informativa sul Bes nelle città attraverso l’aumento del set di indicatori, saliti da 25 a 64, e il rafforzamento della rete dei comuni partecipanti, che passano da 15 a 29 comprendendo quelli capofila delle città metropolitane e gli altri comuni aderenti al Progetto UrBes.

Il rapporto è corredato dalle schede delle città redatte dai 29 comuni partecipanti al progetto, che riportano un commento generale dei dati e, in taluni casi, esplorano il tema delle relazioni tra gli indicatori e la specifica azione politica programmata e rendicontata.

IL VOLUME INTEGRALE

UrBes 2015 – Il benessere equo e sostenibile nelle città (pdf 3,23 Mb)

Tavole degli indicatori UrBes (zip 4,19 Mb)

Sintesi per la stampa (pdf, 980 Kb)

LE SCHEDE DELLE CITTÀ

Nota. Il giorno 6 maggio 2015 alle ore 11:44 si è resa necessaria la sostituzione delle schede comunali in formato pdf, per correggere alcune imprecisioni nei grafici delle serie storiche degli indicatori Urbes. Il giorno 11 giugno 2015 alle ore 18:31 è stato sostituito il file pdf della scheda comunale di Cesena, poichè la Tavola 1 non riportava gli 11 indicatori di carattere ambientale, raccolti in un secondo tempo autonomamente dal Comune stesso (tali indicatori sono invece correttamente riportati nelle tavole degli indicatori Bes del Rapporto). Lo stesso giorno alle ore 18:37 è stato sostituito il file pdf della scheda comunale di Prato, in quanto è stato corretto il dato provinciale sul tasso di diplomati nella Tavola 1.
Il giorno 12 gennaio 2016 alle ore 11,40 si è resa necessaria la sostituzione delle tavole degli indicatori UrBes in quanto nella tavola 5 del capitolo salute il numero di nati vivi a denominatore dei tassi di mortalità infantile per gli anni 2005-2008 non includeva i nati da madri con età al parto ignota. Nella nuova tavola per tutti gli anni il denominatore dei tassi è il totale dei nati vivi residenti in Italia. Sono stati corretti, inoltre, i totali Italia della tavola comunale di competenza numerica.

tag:
altre pubblicazioni, ambiente, benessere, città, condizioni di salute, condizioni di vita, condizioni economiche, istruzione, lavoro, nota per la stampa, ricerca e sviluppo, servizi, soddisfazione, sviluppo sostenibile, tempo libero
argomento:
Ambiente ed energia, Assistenza e previdenza, Condizioni economiche delle famiglie, Cultura comunicazione e tempo libero, Giustizia e sicurezza, Istruzione e formazione, Lavoro e retribuzioni, Opinioni dei cittadini, Partecipazione sociale, Popolazione e famiglie, Salute e sanità, Servizi
tipo di documento:
Produzione editoriale
Data di pubblicazione
23 aprile 2015
Contatti

Sportello per i giornalisti
tel. 06 4673.2243-4
contact centre
ufficiostampa@istat.it

Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre

No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it