[ English ]
Comunicato stampa

La spesa ambientale delle amministrazioni regionali

Nel 2010 l’ammontare della spesa ambientale erogata dal complesso delle amministrazioni regionali italiane è pari a 4.329 milioni di euro, corrispondente a una spesa media di 71,6 euro per abitante. L’incidenza sul Prodotto interno lordo (Pil) è pari allo 0,28%.

Rispetto al 2009 la spesa è diminuita di oltre il 15%.

Le spese in conto capitale prevalgono rispetto a quelle correnti, rappresentando il 58% del totale della spesa.

Oltre il 60% del totale della spesa consiste in trasferimenti ad altri operatori, principalmente enti pubblici. La parte restante è impiegata per attività realizzate direttamente (spese per personale, acquisto di beni e servizi, acquisto di beni mobili, immobili, macchinari, ecc.).

Nel 2010 il 63% della spesa ambientale è destinato a interventi e attività finalizzati alla “protezione dell’ambiente”, ossia alla salvaguardia dell’ambiente da fenomeni di inquinamento (emissioni atmosferiche, scarichi idrici, rifiuti, inquinamento del suolo) e di degrado (perdita di biodiversità, erosione del suolo, salinizzazione); il restante 37% è utilizzato per la salvaguardia dell’ambiente da fenomeni di esaurimento dello stock delle risorse naturali.

I settori ambientali cui è destinata la quota maggiore della spesa sono: protezione e risanamento del suolo, delle acque del sottosuolo e di superficie (19,0%); uso e gestione delle risorse idriche (18,4%); protezione della biodiversità e del paesaggio (17,3%); gestione delle acque reflue (13,5%); uso e gestione delle foreste (10,1%). Nel 2010 all’insieme di tali settori è destinato il 78% del totale della spesa ambientale sostenuta dalle amministrazioni regionali.

Per informazioni
Conti delle transazioni monetarie relative all’ambiente
Carolina Ardi
06 4673.3229
ardi@istat.it

Argomento: Tag: Tipo di documento: id:78635

Periodo di riferimento: Anni 2004-2010

Data di pubblicazione: 27 dicembre 2012

Allegati