Verso ATECO 2025

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

Istat è attualmente impegnato nel processo di revisione della classificazione Ateco. La nuova classificazione Ateco 2025, che entrerà in vigore a partire dal 1 gennaio 2025, è in linea con quanto stabilito nel Regolamento delegato (Ue) 2023/137 della Commissione, che modifica il Regolamento (CE) n. 1893/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio.

Ateco 2025 ha lo scopo di dettagliare a livello nazionale i contenuti espressi nella classificazione europea delle attività economiche NACE Rev 2.1 e di rappresentare al meglio la peculiarità del sistema produttivo nazionale. In particolare, la nuova versione conterrà una più puntuale descrizione delle attività economiche che caratterizzano i processi di innovazione e di trasformazione del tessuto produttivo internazionale, dell’economia e della società italiana ed europea.

A tale scopo è stato attivato un processo pubblico e trasparente per l’individuazione dei bisogni informativi: nell’autunno 2023 si è conclusa la raccolta delle istanze di modifica della classificazione, provenienti da istituzioni, organizzazioni ed enti (rappresentanze settoriali e ordini professionali, ministeri, enti locali, altri enti eccetera) ma anche utenti singoli (soggetti non rappresentati).

Tutte le istanze pervenute sono state valutate dagli esperti, per un’analisi puntuale, tematica e metodologica, e sottoposte al parere di Eurostat e degli esperti degli altri Istituti Nazionali di Statistica europei qualora necessario. Lo svolgimento del processo di valutazione e predisposizione della nuova versione della classificazione Ateco è supportato dal Comitato Ateco e da una rete di referenti stabili.

Nell’ambito dei lavori del Comitato, in una logica di cooperazione interistituzionale, è stato anche attivato un tavolo tecnico che coinvolge Istat, Ministero delle Imprese e del Made in Italy, sistema camerale (Unioncamere e Infocamere) e sistema fiscale (Agenzia delle Entrate e Sogei), finalizzato a ottimizzare il lavoro di implementazione di Ateco 2025 nei registri statistici e amministrativi una volta definita la classificazione ufficiale.

Tenuto conto che la classificazione delle attività economiche, pur per sua natura statistica, viene utilizzata sempre più da parte delle pubbliche amministrazioni anche per finalità amministrative, il tavolo sta operando per individuare le strategie e le soluzioni tecniche più adeguate per supportare il sistema produttivo nazionale, accompagnando il processo di cambiamento in corso.

Tra le attività poste in agenda dall’Istat per riclassificare le unità economiche secondo la nuova classificazione Ateco 2025 all’interno dei registri esclusivamente statistici, si segnala una rilevazione statistica ad hoc da svolgersi tra aprile e luglio 2024, la Rilevazione delle attività economiche per l’implementazione della nuova classificazione ATECO.

Stato dell’arte

al 24 aprile 2024

Istat ha concluso il processo di acquisizione e valutazione delle istanze, finalizzate alla definizione di Ateco 2025. Al fine di un’adeguata individuazione di tutti i bisogni informativi sono state acquisite e analizzate tutte le richieste di modifica della Classificazione delle attività economiche ATECO comunicate a Istat fino al 24 aprile 2024 (ben oltre la data del 31 ottobre 2023), per un totale di circa 650 istanze.

A partire dal 2 maggio 2024, per consentire la finalizzazione dell’iter formale di validazione da parte della Commissione europea, l’Istat non potrà accogliere alcuna ulteriore richiesta di modifica della struttura (codici e titoli). Eventuali elementi in sospeso e questioni che emergeranno nelle prossime settimane verranno rinviati ai prossimi e più frequenti aggiornamenti futuri della Classificazione ATECO.

Data di pubblicazione: 20 marzo 2024

Contatti ATECO

Per richieste di chiarimento in merito alla classificazione vigente
ateco2007@istat.it

Per segnalazioni utili alle attività di aggiornamento e revisione
comitatoateco@istat.it

Per informazioni sui contenuti della Rilevazione delle attività economiche per l’implementazione della nuova classificazione ATECO
rilevazione-ateco@istat.it