Comunicato stampa

14a Conferenza nazionale di statistica chiude i battenti

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

banner della quattordicesima conferenza nazionale di statistica su Un moderno ecosistema dei dati per una ripartenza inclusiva e sostenibile

Si è chiusa nel pomeriggio la 14a Conferenza nazionale di statistica, l’appuntamento biennale tra i diversi protagonisti del Sistema statistico nazionale e internazionale, chiamati a confrontarsi sul ruolo e le prospettive di sviluppo della statistica ufficiale e a definire un programma comune di potenziamento della funzione statistica.

I lavori di questa edizione si sono incentrati sulle tematiche connesse alla ripartenza post pandemica, alla sostenibilità, all’inclusione e al ruolo della statistica come dorsale informativa essenziale e imprescindibile per la definizione delle policy e il monitoraggio della loro efficacia.

Altri temi che hanno suscitato un forte interesse sono stati il clima, i trasporti, l’energia, la geolocalizzazione delle statistiche, i conti ambientali che rappresentano già una priorità dell’Action Plan del Sistema Statistico Europeo, ma anche dell’Istat e di tutto il Sistema statistico nazionale attraverso le misure degli SDGs.

“Il Paese è chiamato a uno sforzo straordinario e noi siamo pronti a sostenerlo con il nostro servizio – ha detto il presidente Gian Carlo Blangiardo – La parte che ci spetta è particolarmente impegnativa, poiché ci è chiesto di garantire nuove misure utili per i decisori, non solamente sugli output di singoli interventi di riforma o investimento, ma anche sugli outcome. Come sempre l’Istat si adopererà per mettere a disposizione il ricco patrimonio di basi dati costruito nel tempo e reso sempre più in grado di cogliere, grazie ad un’innovazione metodologica continua, l’evoluzione dei fenomeni economici e sociali”.

Il presidente Blangiardo ha poi illustrato le esigenze informative emerse dai numerosi appuntamenti scientifici previsti dal programma della Conferenza. In particolare, quelle provenienti dal mondo delle imprese, ma anche dal terzo settore e dai cittadini, dando rilievo alle Trusted Smart Statistics e all’utilizzo di Big Data, rilevando come “In una prospettiva di sistema, va riconosciuto al settore privato un ruolo crescente per volume, portata e granularità dei dati prodotti su diversi aspetti economici e sociali. Di qui, l’esigenza di creare un sistema abilitante, fatto di regole che salvaguardino senza bloccare e di pratiche che valorizzino il contributo delle fonti private di qualità”.

Il presidente dell’Istat è poi tornato su un tema centrale per la statistica ufficiale “l’Istat e tutti i produttori di statistica ufficiale a livello nazionale ed europeo sono chiamati in questo frangente storico così particolare ad un grande sforzo collettivo per assicurare non solo la continuità della produzione di dati di qualità, ma anche la produzione di nuove informazioni, tempestive e spesso a carattere sperimentale. Tutto ciò, almeno finora, è stato fatto a risorse date. La fase che si sta aprendo di accelerazione della transizione digitale ed ecologica, grazie alle risorse del PNRR, necessita di un impegno sempre più intenso. Come raccomandato dal Consiglio ECOFIN lo scorso 9 novembre, occorre assicurare risorse adeguate alle autorità statistiche nazionali per continuare a svolgere l’importante compito che viene loro affidato”.

Il presidente Blangiardo si è infine soffermato su un altro tema centrale di questa edizione della Conferenza nazionale di statistica: la riforma del Sistema statistico nazionale. “Il SISTAN ha espresso in questa sede specifiche istanze di formazione, aggiornamento, rafforzamento e potenziamento. Il Sistema dev’essere sostenuto anche con un quadro regolatorio che si adegui all’ambiente operativo del secondo decennio del XXI secolo e che tenga conto – diversamente da come accade con l’assetto attuale, che risale al 1989 – della rivoluzione digitale e della Galassia Internet”.

Per chiudere, i numeri della Conferenza: 259 interventi suddivisi in 5 aree tematiche e 5 top speeches, oltre a webinar, conversazioni e focus, per un totale di 60 ore di lavori scientifici, registrate e in diretta.

Oltre 77.500 gli accessi alla piattaforma. Finora 1.800 persone si sono loggate per seguire gli eventi della Conferenza. Numero ancora in progress perché nei prossimi giorni tutti i contenuti saranno ancora fruibili sulla piattaforma dedicata del sito istituzionale.

Ben 166 i poster scientifici presentati su 11 argomenti chiave interni al programma della Conferenza.

3.178 i partecipanti ai contest e 140 classi con circa 3000 studenti collegati.

Segui la Conferenza sui nostri canali social con l’hashtag #CNStatistica14

Guarda tutti gli eventi sulla piattaforma dedicata

Consulta il Programma completo e il Programma sinottico

Visita l’area web della 14 Conferenza

Argomento: Tag: Tipo di documento: id:264237

Data di pubblicazione: 01 dicembre 2021

Contatti

PER INTERVISTE, DICHIARAZIONI E CHIARIMENTI AI MEDIA
Ufficio stampa

Orario 9-19
tel. 06 4673.2243-4
contact centre per i giornalisti
ufficiostampa@istat.it

PER FORNITURA DATI ED ELABORAZIONI
Contact Centre

tel. 06 4673.3102
contact centre