Comunicato stampa

Trasferimento all’estero della produzione

Nel periodo 2015-2017 soltanto il 3,3% delle medie e grandi imprese ha trasferito all’estero attività o funzioni svolte in Italia, contro il 13,4% del periodo 2001 – 2006. Analogo trend in Europa.

Tra le imprese che hanno delocalizzato, il 69,3% ha trasferito all’estero attività o funzioni di supporto dell’attività principale, il 43,4% l’attività principale.

Riduzione della pressione fiscale (84,5% delle imprese), politiche per il mercato del lavoro (79%) e incentivi per Innovazione, Ricerca e Sviluppo (70,9%) sono tra i fattori indicati da medie e grandi imprese per scegliere di riportare in Italia attività o funzioni svolte all’estero.

Per informazioni

Emanuela Trinca
tel: 06 46736142
e.mail: trinca@istat.it

Luigia Mattei
tel: 06 46736684
e.mail: mattei@istat.it

Periodo di riferimento: Anni 2015- 2017

Data di pubblicazione: 03 giugno 2019

Allegati