Aspetti della vita quotidiana

L’Istat rende disponibili i file standard della rilevazione “Aspetti della vita quotidiana”. In questa indagine vengono rilevati gli aspetti fondamentali della vita quotidiana e i relativi comportamenti: famiglia, abitazione, istruzione, lavoro, tempo libero, condizioni di salute, micro-criminalità, funzionamento dei servizi di pubblica utilità, ecc. . Ogni anno sono state intervistate circa 20.000 famiglie campione, per un totale di circa 50.000 individui. Per ciascun anno sono disponibili due file non incrociabili tra loro: file A (codice regione e ripartizione geografica) e file B (codice ripartizione geografica e dominio). Dall’edizione 2005 dell’indagine, i file comprendono anche il modulo sull’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

A partire dai dati riferiti al 2013:

  • i file standard di tipo A (codice regione e ripartizione geografica) e di tipo B (codice ripartizione geografica e tipologia comunale di residenza) non sono più prodotti;
  • gli studiosi di università o enti di ricerca, a seguito della presentazione di un progetto e di una sua valutazione da parte dell’Istat, hanno a disposizione in un unico File per la Ricerca (MFR):

– la classe di ampiezza demografica del comune,
– il dettaglio regionale,
– nonché il dettaglio delle province autonome di Trento e Bolzano;
(http://www.istat.it/it/prodotti/microdati#file_ricerca);

  • sono inoltre disponibili nuovi file ad uso pubblico denominati mIcro.STAT liberamente scaricabili dal sito Istat. Per avere informazioni sui file mIcro.STAT e per conoscere le indagini per i quali sono già disponibili è possibile consultare la pagina http://www.istat.it/it/prodotti/microdati#file_microstat.
tag:
abitazioni, cinema, famiglia, istruzione, lavoro, microdati, salute, servizi pubblici, sicurezza, tempo libero
argomento:
Cultura comunicazione e tempo libero, Opinioni dei cittadini
tipo di documento:
File standard
Periodo di riferimento
1993-2003; 2005; 2006; 2007; 2008; 2009; 2010; 2011; 2012
Data di pubblicazione
05 agosto 2014
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it