Occupati e disoccupati (media 2010)

Nella media del 2010 l’occupazione si è ridotta dello 0,7% (-153.000 unità) rispetto all’anno precedente. La flessione è dovuta eslusivamente alla componente maschile (-1,1%, pari a -155.000 unità in confronto al 2009).

Tra il 2009 e il 2010 l’occupazione italiana cala di 336.000 unità, con un tasso di occupazione in discesa dal 56,9% al 56,3%. L’occupazione straniera aumenta di 183.000 unità, ma il tasso di occupazione scende dal 64,5% al 63,1% (dal 77,7% al 76,2% per gli uomini e dal 52,1% al 50,9 % per le donne).

Il tasso di occupazione complessivo si attesta al 56,9% (era pari al 57,5% nel 2009). A livello territoriale, alla riduzione dell’indicatore nel Nord e nel Centro si accompagna la nuova significativa flessione nel Mezzogiorno.

Altri dati della media 2010 sono disponibili all’indirizzo dati.istat.it.

tag:
disoccupati, forze di lavoro (media annua), lavoro, occupati, statistica report
argomento:
Lavoro e retribuzioni
tipo di documento:
Comunicato stampa
Periodo di riferimento
Media 2010
Data di pubblicazione
01 aprile 2011
Testo integrale
(pdf 259 KB)
Tavole provinciali
(zip 140 KB)
Contatti

Servizio Sistema integrato del lavoro, Istruzione e formazione
Tibaldi Mauro
tel. 06 4673.2513
tibaldi@istat.it

Sportello per i giornalisti
tel. 06 4673.2243-4
contact centre
ufficiostampa@istat.it

Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre


Archivio Forze di lavoro
Data warehouse
I.Stat
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it