Calcolo della soglia di povertà assoluta

La soglia di povertà assoluta rappresenta il valore monetario, a prezzi correnti, del paniere di beni e servizi considerati essenziali per ciascuna famiglia, definita in base all’età dei componenti, alla ripartizione geografica e alla tipologia del comune di residenza.

Una famiglia è assolutamente povera se sostiene una spesa mensile per consumi pari o inferiore a tale valore monetario.

Si fa presente che:

  • la numerosità familiare non può superare i 12 componenti;
  • i “Grandi comuni” includono anche i comuni della periferia dell’area metropolitana;
  • i dati sono disponibili a partire dall’anno 2005.
Esempio. Se si vuole calcolare il valore della soglia nell’anno 2010 per una famiglia composta da 2 componenti, uno di 60 anni di età e l’altro di 76 anni, residenti a Milano, si dovrà procedere nel seguente modo:

  1. selezionare “1” in corrispondenza della classe di età 60-74
  2. selezionare “1” in corrispondenza della classe di età 75 e più
  3. selezionare “Nord” in corrispondenza della ripartizione geografica di residenza
  4. selezionare “Area metropolitana (più di 250.000 abitanti)” per la tipologia di comune
  5. selezionare “2010” in corrispondenza dell’anno
  6. cliccare su “calcola”.

Apparirà la seguente dicitura:
Soglia di povertà assoluta nel 2010: euro 964,92
(la famiglia dell’esempio è assolutamente povera se, nel 2010, ha una spesa mensile per consumi pari o inferiore a 964,92 euro).

Nel caso si voglia conoscere il valore della soglia per tutti gli anni, si dovrà selezionare “Tutti” in corrispondenza dell’anno.

Ultima modifica: 26 giugno 2018