Comunicato stampa

Le aree di specializzazione intelligente italiane: imprese e territori - Anni 2021/2022

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

La Strategia di Specializzazione intelligente, introdotta nel 2013 con Regolamento europeo per la programmazione 2014-2020 sui Fondi Strutturali e di Investimento Europei, nasce con lo scopo di massimizzare l’impatto degli investimenti dedicati a ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione in modo coerente con le specializzazioni che caratterizzano i singoli territori.

L’Istat aggiorna gli indicatori relativi alle imprese e ai relativi aggregati economici nelle aree di specializzazione intelligente. Questi indicatori, diffusi sia a livello nazionale che regionale, sono desunti dalle informazioni della seconda edizione del Censimento permanente delle imprese 2022, integrate con le informazioni dei registri statistici di base. Il primo rilascio di indicatori relativi alle S3 (acronimo derivante dalle tre “S” di Smart Specialisation Strategy) è stato effettuato nel 2022, sulla base delle informazioni della prima edizione del Censimento permanente delle imprese. E’ pertanto ora possibile realizzare un confronto rispetto all’edizione precedente.

Nota: Il giorno 13 giugno 2024 alle ore 11.50 sono stati sostituti gli allegati a seguito di interventi sulla parte grafica.