[ English ]
Comunicato stampa

Prezzi alla produzione dell’industria e delle costruzioni - Marzo 2024

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

A marzo 2024, i prezzi alla produzione dell’industria diminuiscono dello 0,2% su base mensile e del 9,6% su base annua (era -10,8% a febbraio).

Sul mercato interno i prezzi diminuiscono dello 0,4% rispetto a febbraio e del 12,7% su base annua (da -14,2% del mese precedente). Al netto del comparto energetico, i prezzi crescono in misura modesta (+0,1%) e registrano una flessione tendenziale stazionaria al -2,2%.

Sul mercato estero i prezzi restano invariati su base mensile (+0,1% area euro, -0,2% area non euro) e flettono dell’1,2% su base annua (-2,0% area euro, -0,5% area non euro).

Nel primo trimestre 2024, rispetto al precedente, i prezzi alla produzione dell’industria diminuiscono del 3,4% (-4,8% mercato interno, -0,3% mercato estero).

A marzo 2024, fra le attività manifatturiere, le flessioni tendenziali più ampie riguardano i settori prodotti chimici (-7,5% mercato interno, -8,0% area euro, -4,1% area non euro), metallurgia e fabbricazione dei prodotti in metallo (-5,7% mercato interno, -6,7% area euro, -5,1% area non euro), articoli in gomma e materie plastiche (-3,3% mercato interno e area non euro, -1,9% area euro) e industria del legno della carta e stampa (-2,8% mercato interno, -8,1% area euro, -4,9% area non euro). I rialzi tendenziali più elevati si rilevano nell’area non euro per mezzi di trasporto (+3,2%) e altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine e apparecchiature (+2,9%). Sul mercato interno, la flessione su base annua dei prezzi di attività estrattive (-20,4%) e fornitura di energia elettrica e gas (-34,4%) si conferma marcata.

A marzo 2024 i prezzi alla produzione delle costruzioni per “Edifici residenziali e non residenziali” diminuiscono dello 0,1% su base mensile e dello 0,4% su base annua (era -0,3% a febbraio). Anche i prezzi di “Strade e Ferrovie” diminuiscono dello 0,1% su base mensile; in termini tendenziali, flettono dell’1,1% (da -2,2% del mese precedente).


Il commento

A marzo, i prezzi alla produzione dell’industria mostrano un nuovo calo congiunturale, più contenuto rispetto ai mesi precedenti, e dovuto principalmente al ribasso sul mercato interno dei prezzi di fornitura di energia elettrica. Al netto della componente energetica, i prezzi sono stazionari su base mensile.
Su base annua, la loro flessione, in attenuazione, riflette le dinamiche negative dei prezzi di energia e beni intermedi; i prezzi dei beni di consumo mostrano una moderata crescita su tutti i mercati.
Per le costruzioni, i prezzi registrano cali congiunturali di modesta entità; su base tendenziale, la loro flessione si accentua lievemente per edifici, mentre si riduce molto per strade.

Periodo di riferimento: Marzo 2024

Data di pubblicazione: 02 maggio 2024

Prossima diffusione: 30 maggio 2024

Contatti

PER INTERVISTE, DICHIARAZIONI E CHIARIMENTI AI MEDIA
Ufficio stampa
Orario 9-19
tel. 06 4673.2243-4
Contact Centre per i media
ufficiostampa@istat.it

PER FORNITURA DATI ED ELABORAZIONI
Contact Centre
tel. 06 4673.3102
contact centre


Nell’archivio Prezzi alla produzione dei servizi si trovano i comunicati pubblicati prima del 31 marzo 2017