Comunicato stampa

Previsioni di semina per le coltivazioni cerealicole

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

La crisi post-pandemica sembra non avere avuto un impatto significativo sulle superfici coltivate: per l’annata 2021 conclusa, l’86,4% delle aziende agricole dichiara che la superficie agricola utilizzata è rimasta invariata, mentre per il 4,8% è cresciuta.

L’incidenza percentuale dei seminativi sulla superficie agricola utilizzata passa dal 52,6% nel 2020 al 51,8% nel 2021.

Nel 2022 non si prevedono grandi variazioni per le superfici investite a frumento tenero (+0,5 punti percentuali) e frumento duro (-1,4 punti percentuali), in aumento invece i terreni investiti alla coltivazione dell’orzo (+8,6 punti percentuali), in diminuzione quelli utilizzati a mais (-4,8 punti percentuali).

Il 46,9% delle aziende intervistate prevede profitti invariati per la nuova annata agraria, il 20,6% profitti in aumento: tra queste il 49,4% è situato al Nord.

Periodo di riferimento: Anno 2022

Data di pubblicazione: 26 aprile 2022

Contatti

PER INTERVISTE, DICHIARAZIONI E CHIARIMENTI AI MEDIA
Ufficio stampa

Orario 9-19
tel. 06 4673.2243-4
contact centre per i giornalisti
ufficiostampa@istat.it

PER FORNITURA DATI ED ELABORAZIONI
Contact Centre

tel. 06 4673.3102
contact centre