Audizioni

Proposta di legge n. 3437 - Modifiche all’articolo 7 della legge 196 del 31 dicembre 2009, in materia di termini per la presentazione della Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza e del disegno di legge del bilancio dello Stato alle Camere

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

V Commissione (Bilancio, Tesoro e Programmazione) della Camera dei deputati

Roma, 16 marzo 2022

Audizione del Dott. Giovanni Savio, Direttore della Direzione Centrale per la Contabilità Nazionale dell’Istituto nazionale di statistica

La proposta di legge in esame intende reintrodurre il termine del 20 settembre – vigente prima della legge 4 agosto 2016, n. 163 – per la presentazione al Parlamento della Nota di Aggiornamento del Documento di Economia e Finanza (NADEF), e anticipare, al contempo, alla data del 10 ottobre il termine per la presentazione del disegno di legge di bilancio (dall’attuale 20 ottobre).

Nella proposta di legge si sottolinea, in particolare, la necessità di rendere più coerente la scansione temporale del ciclo di bilancio nazionale con le scadenze europee (il 15 ottobre è inviato alla Commissione Europea e all’Eurogruppo il Documento Programmatico) e garantire un tempo adeguato all’esame in Parlamento del disegno di legge di bilancio.

In merito alla possibilità di anticipare i termini della presentazione della NADEF, l’Istat era già intervenuta di fronte a codesta Commissione nell’ambito dell’“Indagine conoscitiva sulle prospettive di riforma degli strumenti e delle procedure di bilancio” in una audizione tenuta nel luglio 2015. In quell’occasione, l’Istat aveva esaminato in dettaglio la coerenza delle tempistiche definite per la politica di bilancio a livello nazionale con quelle previste dai regolamenti europei e aveva considerato la possibilità di superare alcune difficoltà dovute alla disponibilità di informazioni e ai tempi di verifica necessari per la produzione dei conti.

In questa nota, dopo aver richiamato brevemente alcuni elementi chiave del ciclo di bilancio a livello europeo, si motivano le ragioni per cui la data attuale di diffusione delle stime dei conti nazionali (attorno al 22-23 settembre, a seconda degli anni) rappresenti, al momento, il massimo anticipo possibile nel calendario di rilascio delle stime e già preveda una significativa compressione dei tempi per la loro compilazione.

Argomento: Tag: Tipo di documento: id:268066

Data di pubblicazione: 16 marzo 2022

Download

Contatti

PER INTERVISTE, DICHIARAZIONI E CHIARIMENTI AI MEDIA
Ufficio stampa

Orario 9-19
tel. 06 4673.2243-4
contact centre per i giornalisti
ufficiostampa@istat.it

PER FORNITURA DATI ED ELABORAZIONI
Contact Centre

tel. 06 4673.3102
contact centre