Notizia

Posti vacanti nelle imprese dell’industria e dei servizi – stime preliminari

  • Ascolta questa pagina usando ReadSpeaker
  • Condividi
  • Lascia un feedback

L’Istat rende disponibili on line su I.Stat – alla sezione Lavoro e retribuzioni\Occupazione dipendente e retribuzioni\Posizioni lavorartive e ore lavorate nelle imprese – le stime preliminari del tasso di posti vacanti nelle imprese dell’industria e dei servizi riferite a tutte le imprese con dipendenti (serie disponibile a partire dal 2016). Vengono inoltre diffuse le stime riferite alle sole imprese con almeno 10 dipendenti, in analogia a quanto fatto nelle precedenti note.

Nel quarto trimestre 2020, il tasso di posti vacanti destagionalizzato – per il totale delle imprese con dipendenti – si attesta all’1,0%, mostrando una decrescita rispetto al trimestre precedente di 0,1 punti percentuali. Nello specifico, sia nell’industria sia nei servizi si osserva un decremento di pari entità, con tassi che si attestano, rispettivamente, allo 0,9% e all’1,0%.

Nelle imprese con almeno 10 dipendenti, il tasso di posti vacanti rimane stabile nel totale economia, ma anche nei settori dell’industria e dei servizi.

TASSO DI POSTI VACANTI NEL TOTALE IMPRESE. I trimestre 2016 – IV trimestre 2020, dati destagionalizzati, valori percentuali (csv)

TASSO DI POSTI VACANTI NELLE MPRESE CON ALMENO 10 DIPENDENTI. I trimestre 2010 – IV trimestre 2020, dati destagionalizzati, valori percentuali (csv)

I posti vacanti si riferiscono alle ricerche di personale che, alla data di riferimento (l’ultimo giorno del trimestre), sono iniziate e non ancora concluse. In altre parole, i posti di lavoro retribuiti (nuovi o già esistenti, purché liberi o in procinto di liberarsi) per i quali il datore di lavoro cerca attivamente al di fuori dell’impresa un candidato adatto ed è disposto a fare sforzi supplementari per trovarlo.

Il tasso di posti vacanti è il rapporto percentuale fra il numero di posti vacanti e la somma di questi ultimi con le posizioni lavorative occupate. Tale indicatore può fornire informazioni utili per interpretare l’andamento congiunturale del mercato del lavoro, dando segnali anticipatori sul numero di posizioni lavorative occupate.

I dati presentati in questa nota si riferiscono alle imprese dell’industria e dei servizi e si basano su due rilevazioni: “la rilevazione mensile sull’occupazione, gli orari di lavoro, le retribuzioni e il costo del lavoro nelle grandi imprese”, condotta sulle imprese con almeno 500 dipendenti e “la rilevazione trimestrale sui posti vacanti e le ore lavorate”, condotta sulle imprese fino a 499 dipendenti.

Le stime preliminari diffuse nella presente nota potranno essere riviste in occasione della pubblicazione del 12 marzo 2021, anch’essa relativa al quarto trimestre 2020, contenente un insieme più ampio di dati sui posti vacanti.

Le stime preliminari riferite al primo trimestre 2021 sul tasso di posti vacanti nell’industria e nei servizi saranno pubblicate on line il 13 maggio 2021 (43 giorni dopo la fine del trimestre di riferimento).

Maggiori informazioni sulle fonti e la metodologia di produzione degli indicatori sui posti vacanti, inclusa la politica di revisione, si trovano nella nota metodologica.

Periodo di riferimento: Quarto trimestre 2020

Data di pubblicazione: 17 febbraio 2021

Contatti

PER INTERVISTE, DICHIARAZIONI E CHIARIMENTI AI MEDIA
Ufficio stampa
Orario 9-19
tel. 06 4673.2243-4
contact centre per i giornalisti
ufficiostampa@istat.it

PER FORNITURA DATI ED ELABORAZIONI
Contact centre
tel. 06 4673.3102
contact centre

 


Archivio comunicati Posti vacanti nelle imprese dell’industria e dei servizi – Stime preliminari