Audizione parlamentare

Esame del disegno di legge n. 1637 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 gennaio 2019 n.4, recante disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”

Commissioni riunite
XI Commissione “Lavoro pubblico e privato” e
XII Commissione “Affari sociali” della Camera dei deputati

Roma, 5 marzo 2019

Audizione del Direttore del Dipartimento per la produzione statistica, Roberto Monducci

In questa audizione l’Istat intende offrire un contributo conoscitivo utile per i lavori di conversione del decreto-legge n.4 del 2019 recante disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni. Il testo presentato oggi riprende, con minimi aggiornamenti nelle stime, quello presentato il 4 febbraio in occasione dell’Audizione rilasciata dall’Istat al Senato. Le modifiche al testo introdotte al Senato non si riflettono comunque in cambiamenti delle ipotesi utilizzate per le simulazioni.

Più in generale, è opportuno ricordare che le stime prodotte dall’Istat si discostano da quanto riportato nella Relazione tecnica che accompagna il provvedimento per almeno due ordini di motivi: la natura di previsione e non di consuntivo dell’esercizio e le differenti basi dati utilizzate. L’Istat usa la base dati campionaria, armonizzata a livello europeo, sui redditi e le condizioni di vita delle famiglie (SILC) integrata da informazioni di natura amministrativa; la Relazione tecnica un campione di DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica).

In particolare, il lavoro di simulazione dell’Istat si è concentrato sulle misure di Reddito e Pensione di cittadinanza previste nel capo I del decreto-legge.

La necessità di introdurre anche in Italia, come nella maggior parte dei paesi europei, strumenti di protezione sociale di ultima istanza volti a garantire ai cittadini un livello minimo di risorse è da tempo al centro del dibattito pubblico. Nell’ultimo decennio l’eccezionale aumento della povertà assoluta, dovuto alla crisi economica, al contestuale ridursi dei livelli di occupazione e a un sistema di ammortizzatori sociali tradizionalmente orientato verso interventi di stampo assicurativo collegati alla posizione lavorativa, è diventato nell’agenda politica nazionale una questione rilevante. Il fatto, poi, che l’aumento della povertà assoluta si sia verificato anche in anni di ripresa economica ha reso ancora più evidente l’esigenza di interventi.

Nota. In data 12.03.2019 il dossier allegato è stato sostituito in quanto nella testata della tavola 4, la voce della colonna denominata “Legislazione vigente (escluso REI)” è stata corretta in “Legislazione vigente (incluso REI)”.

Data di pubblicazione: 05 marzo 2019

Allegati

Contatti

PER INTERVISTE, DICHIARAZIONI E CHIARIMENTI AI MEDIA
Ufficio stampa
Orario 9-19
tel. 06 4673.2243-4
contact centre per i giornalisti
ufficiostampa@istat.it

PER FORNITURA DATI ED ELABORAZIONI
Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre