Comunicato stampa

Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana

Il calo del Pil in T1 ha riflesso il contributo negativo di investimenti e scorte, le componenti di domanda che guideranno la ripresa.

Tra le imprese, in giugno, la fiducia nelle costruzioni e nei servizi è in recupero. L’incidenza dei fattori di ostacolo si è ridotta, ma i ritmi di attività restano deboli e le condizioni creditizie difficili.

La fiducia delle famiglie, stazionaria in giugno, è compatibile con un moderato aumento dei consumi privati, su cui grava la lenta correzione del mercato del lavoro.

La minor vivacità della domanda estera e possibili squilibri di competitività condizioneranno le esportazioni.

Le previsioni per T2 indicano un recupero dei livelli produttivi.

previsioni giugno 2014

Periodo di riferimento: Giugno 2014

Data di pubblicazione: 30 giugno 2014

Allegati

Contatti

Fabio Bacchini
tel. 06 4673.7264
bacchini@istat.it

Roberto Iannaccone
tel. 06 4673.7302
iannacco@istat.it

Sportello per i giornalisti
tel. 06 4673.2243-4
contact centre
ufficiostampa@istat.it

Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre