English
Classification of Italian qualifications

Classificazione dei titoli di studio italiani

Anno 2003

L’Istat ha predisposto, per la prima volta in Italia, la Classificazione dei titoli di studio. L’obiettivo è di ricostruire in maniera il più possibile estensiva l’insieme dei titoli di studio emessi in Italia e potenzialmente in possesso della popolazione.

In assenza di fonti di tipo normativo-istituzionale, la classificazione è stata costruita principalmente a partire da fonti statistiche. Si è in particolare fatto riferimento: alle rilevazioni sulle scuole secondarie di secondo grado, di competenza Istat, MIUR e INVALSI; alle indagini sull’istruzione universitaria, di competenza Istat e MIUR-URST; ai Censimenti della popolazione italiana.

Dopo essere stata opportunamente testata, la classificazione è stata utilizzata per la codifica dei titoli di studio rilevati nel Censimento della popolazione 2001. Successivamente si è provveduto ad un aggiornamento rispetto ai titoli di studio emessi di recente.

Il lavoro è composto da una nota metodologica e due file excel contenenti la classificazione sintetica e in quella analitica.

Entrambi i file excel sono articolati come segue:

A Alfabetico del titolo di studio
B Codice del livello del titolo di studio
C Codice del tipo di scuola/istituto o gruppo di corsi accademici
D Codice della specializzazione scolastica/post-scolastica o corso di studi accademico
E Codice titolo di studio (unisce le colonne B, C, D)
F Tipo di scuola/istituto o corso/classe di corsi accademici che rilascia il titolo di studio
G Possibili sinonimi del titolo di studio
H Livello e “destinazione” ISCED 97
I Campo di studi ISCED 97

Per informazioni

Servizio Istruzione e cultura
email: info.istruzione@istat.it

tag:
istruzione
argomento:
Istruzione e formazione
tipo di documento:
Classificazione
Periodo di riferimento
Anno 2003
Data di pubblicazione
28 ottobre 2005
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it