Le Olimpiadi italiane di statistica 2018

Per l'anno scolastico 2017/18 Istat e Sis organizzano l'ottava edizione delle Olimpiadi italiane di statistica. L'iniziativa si svolge con il contributo economico del Progetto nazionale lauree scientifiche di statistica, promosso e finanziato dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca.

Le Olimpiadi di statistica si propongono di avvicinare gli studenti al ragionamento statistico, di suscitare il loro interesse verso l'analisi dei dati e la probabilità, di metterli in condizione di saper cogliere correttamente il significato delle informazioni quantitative che ricevono ogni giorno.

Le Olimpiadi di statistica sono rivolte agli studenti che frequentano le classi I, II, IV e V degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. La prova consiste in un insieme di domande a risposta multipla, somministrate online, su temi di statistica (disponibili le prove degli anni passati). Ulteriori informazioni sono disponibili nel Bando e nel Regolamento.

Per iscriversi occorre che il referente scolastico compili e invii il modulo di iscrizione entro il 16 gennaio 2018. Le Olimpiadi consistono in due prove, una individuale e una a squadre. Quelle individuali si svolgeranno dal 29 gennaio al 9 febbraio 2018. Quella a squadre si concluderà entro il 9 marzo 2018.

L'elenco degli studenti vincitori delle Olimpiadi di statistica (per le classi IV e V) viene inserito nell’Albo nazionale delle eccellenze dell’Indire.

Quest’anno, per la prima volta, le Olimpiadi italiane di statistica si configurano come fase nazionale della European Statistics Competition (ESC), che si svolgerà nel 2018. I vincitori delle Olimpiadi italiane accederanno infatti alla competizione europea, organizzata da Eurostat con la collaborazione degli Istituti nazionali di statistica.

Per informazioni è possibile inviare una email a olimpiadi-statistica@istat.it.

tag:
cultura statistica
tipo di documento:
Notizia
Data di pubblicazione
18 ottobre 2017
Bando
(pdf 108 KB)
Regolamento
(pdf 119 KB)
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it