Sintesi dei conti ed aggregati economici delle Amministrazioni pubbliche

L'Istat diffonde le informazioni sui conti economici annuali del settore delle Amministrazioni pubbliche e i principali aggregati che li compongono per il periodo 1995-2014. I dati sono coerenti con quelli contenuti nella Notifica dell’indebitamento netto e del debito pubblico trasmessa ad Eurostat il 31 marzo 2015 e diffusa a livello nazionale il 21 aprile 2015.

Il conto economico consolidato delle Amministrazioni pubbliche e i relativi aggregati sono elaborati in conformità alle regole fissate dal Regolamento Ue n.549/2013 (Sistema europeo dei Conti – Sec 2010), in vigore dal 1° settembre 2014 e dal Manuale sul disavanzo e sul debito pubblico.

Nel 2014 l'indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche (-49.056 milioni di euro) è stato pari al 3,0% del Pil, in aumento di circa 1,6 miliardi rispetto al 2013 (-47.455 milioni di euro, corrispondente al 2,9% del Pil). Il saldo primario (indebitamento netto al netto della spesa per interessi) è risultato positivo e pari all'1,6% del Pil, con una diminuzione di 0,3 punti percentuali rispetto al 2013. L'incidenza sul Pil della spesa per interessi si è attestata al 4,7%, con una riduzione di 0,1 punti percentuali rispetto al 2013.

Per informazioni
Servizio Finanza pubblica
Maria Emanuela Montebugnoli
tel. 06 4673.3127
montebug@istat.it

tag:
conti delle AP, disavanzo, finanza pubblica, indebitamento, PIL, pubblica amministrazione, saldo corrente, saldo primario
argomento:
Conti nazionali, Pubblica amministrazione
tipo di documento:
Tavole di dati
Periodo di riferimento
Anni 1995-2014
Data di pubblicazione
11 maggio 2015
Indice delle tavole
(pdf 69 KB)
Tavole
(zip 267 KB)
Nota metodologica
(pdf 148 KB)
Glossario
(pdf 91 KB)
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it