Attività conoscitiva preliminare all’esame del disegno di legge recante bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020 (N. 2960)

Roma, 6 novembre 2017

Audizione del Presidente dell'Istituto nazionale di statistica Giorgio Alleva

Commissioni congiunte
5a Commissione “Programmazione economica, bilancio” del Senato della Repubblica
V Commissione “Bilancio, tesoro e programmazione” della Camera dei Deputati

In questa audizione si fornisce prima un breve aggiornamento del quadro congiunturale dell'economia italiana rispetto allo scenario descritto nell'audizione sulla Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza, per poi analizzare alcuni dei provvedimenti previsti nel Disegno di legge all'esame del Parlamento.

Si fa presente inoltre l'inserimento della norma sui censimenti permanenti nella legge oggetto di discussione (art. 29). La stagione dei censimenti permanenti, appena avviata, rappresenta l'occasione per un radicale cambiamento nei modi e nei tempi della raccolta di informazioni su individui, famiglie, unità economiche e agricole: dalle tradizionali rilevazioni censuarie decennali si passerà a un sistema corrente in grado di alimentare una diffusione continua di informazioni statistiche di qualità e elevato dettaglio.

L’attuazione dei censimenti permanenti garantisce un miglioramento dei processi di produzione statistica in termini sia di riduzione dei costi e pressione statistica sui rispondenti, sia di miglioramento della qualità delle misure prodotte e di rilevanza delle informazioni, in modo da aumentare la consapevolezza dei policy maker e favorire il monitoraggio da parte dei cittadini.

tag:
bilancio, conti nazionali, economia, finanza pubblica
argomento:
Conti nazionali
tipo di documento:
Audizione parlamentare
Data di pubblicazione
07 novembre 2017
Contatti

Sportello per i giornalisti
tel. 06 4673.2243-4
contact centre
ufficiostampa@istat.it

Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre

No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it