L'Istat aggiorna al 2016 gli indicatori BES del Documento di Economia e Finanza

La legge n. 163/2016 di riforma del bilancio dello Stato ha introdotto gli indicatori di benessere equo e sostenibile nel ciclo della programmazione economica e di bilancio. L'inclusione di tali indicatori costituisce un'innovazione rilevante perché impegna il governo a considerare le dimensioni del benessere accanto a quelle più strettamente economiche nella valutazione delle politiche pubbliche.

Con il compito di selezionare e definire gli indicatori BES da collegare alla legge di Bilancio, è stato istituito, presso l'ISTAT, il "Comitato per gli indicatori di benessere equo e sostenibile", presieduto dal Ministro dell'Economia e composto dal Presidente dell'ISTAT, dal Governatore della Banca d'Italia e da due esperti della materia di comprovata esperienza scientifica.

I lavori del Comitato non sono ancora conclusi, ma su richiesta del Ministro dell'Economia, sono stati individuati in via sperimentale 4 indicatori sui quali realizzare l'esercizio di simulazione di impatto delle politiche già per il DEF2017 (www.mef.gov.it/focus/article_0031.html).

I 4 Indicatori scelti sono: "Reddito medio disponibile aggiustato pro capite"; "Indice di disuguaglianza del reddito disponibile"; "Tasso di mancata partecipazione al lavoro"; "Emissioni di CO2 e altri gas clima alteranti", per i quali l'Istat ha fornito le stime aggiornate al 2016 (vedi tabella allegata).

Il DEF2017 comprende anche l'allegato "Il Benessere equo e sostenibile nel processo decisionale", nel quale sono riportati i dati forniti dall'Istat sull'andamento, nell'ultimo triennio, dei 4 indicatori selezionati dal Comitato e le previsioni sulla loro evoluzione fino al 2020, elaborate dal MEF.

Per informazioni

Dipartimento per la produzione statistica
Tel. 06 4673 2511
dips@istat.it
monducci@istat.it

tag:
benessere, reddito, sviluppo sostenibile
argomento:
Ambiente ed energia, Lavoro e retribuzioni
tipo di documento:
Notizia
Data di pubblicazione
14 aprile 2017
Indicatori aggiornati
(xls 31 KB)
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it