English
Road accidents in Italy

Incidenti stradali in Italia

Nel 2014, in Italia si sono verificati 177.031 incidenti stradali con lesioni a persone, che hanno provocato la morte di 3.381 persone (entro il 30° giorno) e il ferimento di altre 251.147. Rispetto al 2013, il numero di incidenti scende del 2,5%, quello dei feriti del 2,7% mentre per il numero dei morti la flessione è molto contenuta, -0,6%.

Nella Ue28 le vittime di incidenti stradali nel 2014 sono state 25.896 (26.025 nel 2013). Nel confronto fra il 2014 e il 2010 i decessi si riducono del 18,0% a livello europeo, del 17,8% in Italia. Ogni milione di abitanti, nel 2014 ci sono stati 51 morti per incidenti stradali nella Ue28 e 55,6 nel nostro Paese. Nella graduatoria europea l'Italia si colloca al 15° posto, dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia.

Sulla base dei dati di dimissione ospedaliera, i feriti gravi a seguito di incidente stradale sono stati circa 15 mila, contro i 13 mila del 2013 (+16%).

Gli incidenti più gravi avvengono sulle strade extraurbane (escluse le autostrade), dove si sono registrati 4,63 decessi ogni 100 incidenti. Le vittime sono state invece 1,13 ogni 100 incidenti sulle strade urbane e 3,14 sulle autostrade. Il numero dei morti diminuisce su autostrade e strade extraurbane (-10,6% e -3,8% sull’anno precedente), aumenta, invece, sulle strade urbane (+5,4%).

Il venerdì è il giorno della settimana in cui si concentra il maggior numero di incidenti (15,4% del totale). La domenica avvengono, però, i sinistri più gravi (3,1 morti ogni 100 incidenti), seguita dal sabato (2,3). Nella fascia oraria notturna (tra le 22 e le 6 del mattino) l'indice è più elevato fuori città.

Nel 2014 si sono registrati 1.491 decessi tra conducenti e passeggeri di autovetture, seguiti dal numero di motociclisti (704), pedoni (578), ciclisti (273), occupanti di mezzi pesanti (159), ciclomotori (112) e altre modalità di trasporto (64). L'indice di mortalità per i pedoni (morti ogni 100 incidenti) è quattro volte superiore rispetto a quello degli occupanti di autovetture (2,75 contro 0,67); per i motociclisti e i ciclisti il valore dell'indice è, invece, rispettivamente, triplo e doppio (1,69 e 1,41).

Infografica: Gli incidenti stradali in Italia nel 2014Infografica - Incidenti stradali in Italia nel 2014
clicca sull’immagine per ingrandirla

Nota. Si segnala che l’allegato “Tavole” in download contiene nuove tavole di dati nel Capitolo 5. In particolare:

  • Tavola 5.10 – Contravvenzioni elevate dai Carabinieri per infrazioni sulla circolazione stradale – Anno 2014
  • Tavola 5.11 – Contravvenzioni elevate dalla Polizia Municipale nei comuni capoluogo per infrazioni sulla circolazione stradale – Anno 2014
  • Tavola 5.15 – Incidenti stradali per tipologia di strada e principali categorie di veicoli coinvolti per provincia e regione – Anno 2014
  • Tavola 5.16 – Incidenti stradali per tipologia di strada e principali categorie di veicoli coinvolti nei grandi comuni – Anno 2014
tag:
autovetture, decessi, feriti, incidenti, incidenti stradali, mortalità, passeggeri, statistica report, veicoli
argomento:
Giustizia e sicurezza, Salute e sanità
tipo di documento:
Comunicato stampa
Periodo di riferimento
Anno 2014
Data di pubblicazione
03 novembre 2015
Testo integrale
(pdf 841 KB)
Indice delle tavole
(pdf 147 KB)
Tavole
(zip 914 KB)
Nota metodologica
(pdf 499 KB)
Scheda tecnica della rilevazione
(pdf 342 KB)
Sintesi per la stampa
(pdf 475 KB)
Contatti

Silvia Bruzzone
tel. 06 4673.7384
fax 06 4673.7616
bruzzone@istat.it

Sportello per i giornalisti
tel. 06 4673.2243-4
contact centre
ufficiostampa@istat.it

Centro diffusione dati
tel. 06 4673.3102-3-5-6
contact centre


Archivio comunicati
INCIDENTI STRADALI

No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it