Concorso a premi "censimento@scuola"

È l'iniziativa rivolta alle scuole di ogni ordine e grado della Regione Campania con l'obiettivo di incentivare la compilazione via web del modello del 15° Censimento della Popolazione e delle Abitazioni.

Il progetto nasce come prosecuzione dell'esperienza condotta nel 2010, in occasione della celebrazione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, per favorire l'uso dei dati statistici, e si è sviluppato in concomitanza del Premio scuola "Una cartolina dall'Italia che verrà" e del concorso "Partecipa al Censimento del 9 ottobre 2011", iniziativa attivata dalla task force per il 15° Censimento della Popolazione e delle Abitazioni del Comune di Napoli.

Una delle principali finalità del progetto, che prevede percorsi formativi coerenti con gli indirizzi ministeriali, è quello di contribuire ad ampliare il numero di studenti in grado di utilizzare i dati censuari e gli strumenti dell'analisi statistica. Inoltre, il progetto consentirà di avviare una collaborazione fra gli studenti e i sindaci al fine di individuare delle "politiche per i giovani" da sottoporre a monitoraggio nei prossimi anni. Una sfida che è stata accolta da alcuni sindaci e sostenuta dall'ANCI regionale.

Censimento@scuola si divide in tre fasi principali:

  1. compilazione dei questionari via web,
  2. acquisizione degli strumenti di base dell'analisi statistica,
  3. preparazione di un elaborato corredato da tavole e grafici e/o un video attraverso l'utilizzo dei dati censuari appropriatamente elaborati e riguardanti, in particolare, le sezioni censuarie di ubicazione della scuola di appartenenza.

La prima fase di "Censimento@scuola" si è conclusa nel mese di gennaio 2012: gli studenti hanno ricevuto una formazione ad hoc sulla compilazione on line del questionario, grazie alla quale hanno potuto utilmente supportare i propri familiari.

A supporto delle attività formative sono stati proposti alcuni moduli didattici, in particolare:

• il modulo "Il Censimento" che racconta la sua evoluzione (in particolare dal 1951 in poi, quando il Censimento ha assunto le forme attuali di analisi della struttura sociale di tutto il Paese) e il suo impiego;
• il modulo "Nonni e nipoti" che intende offrire l'occasione ai più giovani di "alfabetizzare" i propri nonni (o anche i propri genitori) e di colmare in parte il gap generazionale, facendoli collaborare alla compilazione del modello on line, attraverso l'utilizzo di nuove tecnologie.

Per svolgere al meglio tali moduli, è stato messo a disposizione degli istituti scolastici del materiale didattico, comprendente un vademecum e tre collezioni di slide per scuole elementari, medie inferiori e superiori.

Tra i lavori realizzati durante questa fase si segnalano le presentazioni sulla storia dei censimenti e la simulazione di compilazione on line predisposte dagli studenti del Liceo Classico Umberto I di Napoli e registrate in occasione della Giornata nazionale della Statistica.

Ugualmente significative sono state le presentazioni sui chiarimenti dei principali dubbi dei cittadini predisposte dagli alunni del Liceo classico Orazio Flacco di Portici in collaborazione con l'Ufficio comunale di censimento di Portici e la simulazione dal vivo della prima lezione di "Nonni a scuola di internet" a cura degli studenti dell'Istituto Giacomo Leopardi di Napoli.

Nella seconda fase, che va da febbraio a maggio 2012, sono previsti incontri di formazione per fornire agli studenti gli strumenti di base dell'analisi statistica e per pianificare indagini statistiche e/o analisi su dati pubblicati inerenti le tematiche maggiormente "sentite" dai giovani.

Alcune scuole aderenti al progetto biennale hanno già realizzato gli incontri formativi preliminari ed hanno individuato gli ambiti tematici da sviluppare:

  • il Liceo Orazio Flacco di Portici (Na) analizzerà l'uso del tempo di percorrenza casa/ scuola degli studenti, attraverso un'indagine che sarà realizzata utilizzando la struttura del questionario dell'indagine multiscopo sull'uso del tempo;
  • l'Istituto Comprensivo Quinto Circolo di Pozzuoli (Na) innestando le attività su un progetto in essere di educazione alimentare, svilupperà un questionario sulle abitudini alimentari dei giovani;
  • l'Istituto Comprensivo Ferdinando Russo di Napoli, che ha un bacino di studenti provenienti da un'area particolarmente difficile, partendo dall'indagine sugli sbocchi professionali, indagherà sulle scelte dei giovani che si sono diplomati negli ultimi tre anni;
  • l'Istituto Tecnico Commerciale Ernesto Cesaro di Torre Annunziata, effettuerà un analisi del contesto sociale di Torre Annunziata ed una ricognizione dei fatti delittuosi accaduti nella provincia di Napoli nonché, un'indagine rivolta a conoscere il livello di sicurezza percepito dai giovani.

Nella terza fase, prevista per l'inizio dell'anno 2013 in concomitanza con il rilascio dei dati definitivi del censimento da parte dell'Istat, gli Uffici comunali di statistica forniranno alle scuole coinvolte nell'iniziativa i dati censuari afferenti ai rispettivi bacini di utenza, consentendo così agli studenti di preparare elaborati corredati da tavole, grafici e/o video.

Hanno collaborato al progetto i seguenti partner: la Direzione scolastica regionale, gli Uffici di statistica dei comuni di Napoli, Marano, Portici, Pozzuoli, Vietri sul Mare, l'Assessorato all'Istruzione del comune di Napoli e l'Assessorato all'Istruzione della provincia di Napoli.

Le iniziative di comunicazione realizzate per promuovere il progetto sono state:

Elenco delle scuole partecipanti alle iniziative

Premiazione

tag:
censimenti, censimento popolazione, nonni, scuola
regione:
Campania
Pubblicato
martedì 20 marzo 2012
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it