Comunicato stampa

Tutto sul questionario on line

Per informazioni

Per qualsiasi chiarimento è possibile:

1. rivolgersi al numero verde gratuito 800.069.701; il servizio è attivo dal 1° ottobre 2011 al 29 febbraio 2012 (tranne il 25 dicembre 2011 e il 1° gennaio 2012), sabato e domenica inclusi, dalle ore 9:00 alle ore 19:00 e nel periodo 9 ottobre-19 novembre 2011 dalle ore 8:00 alle ore 22:00;

2. scrivere alla casella di posta elettronica infocens2011@istat.it;

3. andare in uno dei Centri comunali di raccolta istituiti presso il Comune di appartenenza.

On line ci sono anche le informazioni sulla compilazione del questionario, le principali tappe del censimento, le iniziative sul territorio e quelle dedicate ai giovani.

Ricorda che puoi iniziare e completare la compilazione on line, oppure sospenderla e riprenderla in un secondo momento.

Rispondi alle domande in totale tranquillità: l’Istat adotta misure rigorose di protezione dei tuoi dati, secondo la normativa nazionale e gli standard internazionali.

Codice utente e password

Per compilare il questionario online hai bisogno del codice utente e della password: il codice utente è il codice fiscale del membro della famiglia cui è intestato il questionario inviato a casa, mentre la password si trova sulla prima pagina dello stesso, in basso a destra. Attenzione a rispettare le lettere maiuscole e quelle minuscole.

Avanti, Salva, Home, Esci e Indietro

Per tutta la durata della compilazione, in alto a destra trovi il Menù che prevede diverse opzioni: Avanti, Salva, Home ed Esci. Con “Avanti”, il sistema salva automaticamente le tue risposte, le controlla evidenziando eventuali errori di compilazione e ti porta alla pagina successiva. Con “Salva” metti al sicuro in qualsiasi momento i dati che hai già inserito: se interrompi la compilazione puoi riprenderla quando vuoi da dove l’hai lasciata. Con “Home” si torna alla pagina di riepilogo, mentre con “Esci” chiudi il questionario, ma puoi riaprirlo e modificarlo in qualunque momento sino all’invio definitivo.

L’opzione “Indietro”, che trovi in alcuni casi, ti consente di tornare alla pagina precedente senza salvare le risposte date.

I componenti della famiglia

Nella Lista A dovrai elencare tutti i componenti della famiglia che abitano con te. Ricordati di iniziare con l’intestatario del foglio di famiglia.

Una volta inserito l’intestatario, cliccando su “salva” potrai procedere ed inserire la persona successiva. Così per tutti i membri che dovrai inserire in questa lista. L’ordine di inserimento deve seguire quello indicato in basso: dopo l’intestatario del Foglio di famiglia vanno indicati il coniuge o il convivente, i figli non sposati (dal più grande al più piccolo), i figli sposati e i loro familiari, altri parenti e affini dell’intestatario del Foglio e altre persone conviventi.

Una volta inserito l’ultimo componente e aver salvato i dati, si può procedere con l’area successiva. Se invece ti rendi conto di aver commesso un errore, clicca il campo che vuoi modificare e digita i dati corretti. Ricorda che puoi modificare una riga alla volta (quella evidenziata) e che dopo ogni modifica devi premere “salva.

Selezionando “annulla“ invece torni all’ultimo salvataggio effettuato prima delle modifiche.

Le persone che non sono membri della famiglia

Nella Lista B dovrai elencare tutte le persone che non sono membri della famiglia ma che sono temporaneamente presenti nell’alloggio il 9 ottobre. La compilazione di questa Lista è anche più semplice e intuitiva della precedente: basta digitare la data di nascita nell’apposito campo e selezionare le opzioni proposte.

Attenzione! Se rispondi “Sì” alla prima domanda dovrai inserire almeno una persona nella lista altrimenti questa parte non risulterà completata.

Opzioni di risposta

La maggior parte delle domande delle sezioni 1 e 2 ti propongono diverse opzioni di risposta. Ti invitiamo a consultare la guida alla compilazione nel caso avessi dei dubbi su quella che ti corrisponde di più.

Ci sono poi alcune domande per cui si deve rispondere in maniera più articolata. Uno di questi casi è l’indicazione di provincia e comune, richiesta ad esempio nella domanda 1.4 della Sezione 2. Per rispondere, devi iniziare a scrivere la provincia nella casella di testo, a quel punto ti verranno proposte diverse opzioni fra cui dovrai selezionare quella giusta. Stessa cosa avviene per il comune. Fai attenzione: non basta scrivere il nome per esteso, ma lo devi selezionare dall’elenco altrimenti la risposta non sarà accettata.

Comune che ha cambiato denominazione o provincia

Se il comune che vuoi indicare ha cambiato denominazione o provincia nel corso degli anni, fai sempre riferimento al periodo cui si riferisce la domanda. Ogni comune appare con tutte le sue denominazioni e sono presenti anche comuni non più appartenenti al territorio italiano.

In ogni caso vanno considerati i confini attuali dell’Italia, per cui chi è nato in regioni che un tempo non appartenevano va considerato nato comunque nel nostro Paese: ad esempio chi è nato a Trento prima del 1918 si considera nato in Italia e di cittadinanza italiana.

Modifica delle risposte

Puoi sempre modificare le tue risposte, ma attenzione: questo potrebbe attivare delle domande precedentemente disattivate, in tal caso dovrai rispondere anche a queste. E se fai delle modifiche, non ti dimenticare di premere “Salva”.

Per essere sicuro di aver risposto a tutti i quesiti, clicca il tasto “Home” e controlla il riepilogo: se accanto alla sezione che hai appena completato compare il check verde, hai fatto tutto correttamente.

Ricorda che in ogni momento è attivo anche il tasto “Salva in pdf”: questo bottone ti permette di salvare il questionario in formato pdf, direttamente sul tuo computer, nello stato di compilazione corrente.

Invio del questionario

Una volta completate tutte le sezioni, clicca il tasto “home” e torna al riepilogo: se accanto a tutte le aree compare il check verde, il questionario è stato compilato in ogni sua sezione.

Soltanto al termine della compilazione in basso a destra si attiverà il tasto “invia il questionario”: una volta che si procede con l’invio ad Istat, non sarà più possibile modificare nessuna risposta.

Ricevuta di avvenuto invio

Una volta inviato il questionario sarà possibile salvare la ricevuta di avvenuto invio. Se non riesci a stamparla puoi provare a uscire e rientrare in un altro momento (tutti i dati sono comunque salvati) oppure puoi provare a cambiare browser.

Data di pubblicazione: 12 ottobre 2011

Contatti

Il numero verde gratuito e la casella di posta elettronica non sono più attivi dal 1° marzo 2012. Per informazioni rivolgersi al Centro di raccolta del comune di residenza.

Ufficio stampa
tel. 06 4673.2243-4