Informazioni sulla rilevazione

Musica e video nelle abitudini dei cittadini: informazioni sull'indagine

Che cosa è

L’indagine “Musica e video nelle abitudini dei cittadini” viene realizzata dall’Istituto nazionale di statistica, nell’ambito di un progetto di collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.
L’indagine, alla sua prima edizione, ha la finalità di raccogliere informazioni sulla partecipazione culturale dei cittadini con particolare riferimento ai modi in cui ascoltano musica e vedono film o video, tra i quali la possibilità di realizzarne copie per uso personale, secondo quanto consentito dalla legge sul diritto d’autore (art. 71-sexies della legge 22 aprile 1941 n. 633, recante “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”).

Chi risponde

L’indagine riguarda un campione casuale di circa 28.000 individui distribuiti su tutto il territorio nazionale, di età compresa tra i 14 e i 74 anni.
Ogni individuo viene estratto con criterio di
scelta casuale dalle Liste anagrafiche comunali in modo da ottenere un campione statisticamente rappresentativo della popolazione residente in Italia.
Alcuni giorni prima dell’intervista, gli individui del campione riceveranno una lettera a firma del Presidente dell’Istat nella quale viene presentata l’indagine.

Qual è il periodo di rilevazione

L’indagine si svolge dall’8 maggio al 31 luglio 2017.

Come vengono raccolti i dati

Le informazioni vengono raccolte attraverso due tecniche di rilevazione. Una si avvale di un questionario online che viene compilato dai rispondenti (tecnica CAWI, Computer-Assisted Web Interviewing), mentre l’altra di una intervista telefonica somministrata da un intervistatore (tecnica CATI, Computer-Assisted Telephone Interviewing).
Gli individui selezionati per la tecnica CAWI possono compilare il questionario online collegandosi al sito dedicato dell’Istat, utilizzando le credenziali riportate nella lettera di preavviso. Tale sito utilizza il
protocollo di sicurezza SSL, per garantire la protezione dei dati trasmessi. Gli individui selezionati per la tecnica CATI vengono contattati telefonicamente da un intervistatore incaricato dall’Istat che rivolgerà loro le domande contenute nel questionario.
Il questionario è articolato in sezioni tematiche, attraverso le quali vengono rilevate le caratteristiche socio-demografiche, i consumi culturali, l’uso di dispositivi e supporti come computer, tablet, smartPhone, pennette USB, CD, DVD ecc. per copiare brani musicali, film o video, l’utilizzo dello streaming per vedere film o ascoltare musica.

Tutela della riservatezza

I dati raccolti, tutelati dal segreto statistico e sottoposti alla normativa sulla protezione dei dati personali, potranno essere utilizzati, anche per successivi trattamenti, esclusivamente per fini statistici dai soggetti del Sistema statistico nazionale e potranno, altresì, essere comunicati per finalità di ricerca scientifica alle condizioni e secondo le modalità
previste dall’art. 7 del Codice di deontologia per il trattamento di dati personali effettuato nell’ambito del Sistema statistico nazionale. I medesimi dati saranno diffusi in forma aggregata, in modo tale che non sia possibile risalire ai soggetti che li hanno forniti o a cui si riferiscono.

Titolare dei dati e responsabile del trattamento

Ai sensi degli artt. 28 e 29 del decreto legislativo n. 196/2003, titolare del trattamento dei dati personali raccolti con la presente indagine è l’Istat – Istituto nazionale di statistica, Via Cesare Balbo, 16 – 00184 Roma e responsabili del trattamento per l’Istat sono, per le fasi del processo statistico di rispettiva competenza, il Direttore centrale del Dipartimento per la produzione statistica e il Direttore centrale per la raccolta dati dell’Istat. A quest’ultimo è possibile rivolgersi per conoscere l’elenco completo dei responsabili del trattamento dei dati personali per le attività svolte dalle società incaricate di svolgere le interviste e
per quanto riguarda l’esercizio dei diritti dell’interessato (art. 7 del decreto legislativo n. 196/2003).

Per informazioni

Per informazioni tecniche e sui contenuti dell’indagine è possibile contattare il numero vedere oppure inviare un’email ai seguenti recapiti:

  • Numero verde gratuito 800.979.488 attivo per tutta la durata della rilevazione, dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 21:00 e il sabato dalle 10:00 alle 13:00.
  • Indirizzo di posta elettronica: musicavideo@istat.it

Data di pubblicazione: 04 maggio 2017