Istat.it: ultime notizie L'Istituto nazionale di statistica, ente pubblico di ricerca, È il principale produttore di statistica ufficiale per l'Italia. Interagisce con il mondo scientifico ed opera in autonomia a supporto dei cittadini e dei decisori pubblici. http://www.istat.it/img/istat.gif 2014-07-24T11:30:00+02:00 Istat.it http://www.istat.it/it/archivio Istat.it redazionesito@istat.it http://www.istat.it Dati e analisi dell'Istituto nazionale di statistica possono essere estratti e riprodotti liberamente, a condizione che sia rispettata la loro integrità e venga citata la fonte. <![CDATA[Il Censimento industria e servizi 2011: risultati e processo di rilevazione]]> 2014-04-18T11:08:51+02:00 2014-07-23T10:34:52+02:00 http://www.istat.it/it/archivio/119383 Ciascun appuntamento rappresenta un’opportunità di confronto e di dibattito sul contributo offerto dal censimento alla conoscenza del sistema produttivo locale, nonché sulle innovazioni metodologiche, tecniche e organizzative introdotte nel processo di rilevazione censuaria. Nel corso degli incontri sono presentati i fascicoli territoriali che offrono una sintesi dei principali risultati censuari relativi alle singole regioni. Le pubblicazioni illustrano, attraverso grafici, prospetti e una ricca cartografia, i cambiamenti intervenuti sul territorio nel periodo intercensuario. Una particolare attenzione è dedicata, infine, alle fasi del processo di rilevazione censuaria e all’analisi dei risultati emersi dalla successiva indagine di valutazione. <![CDATA[Stima preliminare del commercio estero con i paesi extra Ue. Giugno 2014]]> 2014-07-23T10:01:17+02:00 2014-07-23T10:01:17+02:00 http://www.istat.it/it/archivio/129095 A giugno 2014, rispetto al mese precedente, le esportazioni sono in contrazione (-4,3%) mentre le importazioni crescono (+1,9%). La flessione congiunturale delle vendite verso i paesi extra Ue è in larga misura spiegata dalla riduzione dell'export di beni strumentali (-10,8%). Soltanto le vendite di prodotti intermedi sono in espansione (+2,4%). La crescita congiunturale dell’import (+1,9%) interessa tutti i principali comparti ad eccezione dell’energia (-5,7%). Al netto della componente energetica le importazioni crescono del 6,1%. In particolare, tra i prodotti non energetici, quelli intermedi registrano una crescita congiunturale del 9,6%. <![CDATA[Attività gratuite a beneficio di altri. Anno 2013 ]]> 2014-07-23T11:12:52+02:00 2014-07-23T11:15:40+02:00 http://www.istat.it/it/archivio/129115 Vengono diffusi oggi i risultati della prima rilevazione sul lavoro volontario, frutto della convenzione stipulata tra Istat, CSVnet (rete dei Centri di Servizio per il Volontariato) e Fondazione Volontariato e Partecipazione. Circa un italiano su otto svolge attività gratuite a beneficio di altri o della comunità. In Italia il numero di volontari è stimato in 6,63 milioni di persone, (tasso di volontariato totale pari al 12,6%). Sono 4,14 milioni i cittadini che svolgono la loro attività in un gruppo o in un’organizzazione (tasso di volontariato organizzato pari al 7,9%) e tre milioni si impegnano in maniera non organizzata (tasso di volontariato individuale pari al 5,8%). <![CDATA[La misura dell’inflazione per classi di spesa delle famiglie. I-II trimestre 2014]]> 2014-07-22T10:07:18+02:00 2014-07-22T10:23:39+02:00 http://www.istat.it/it/archivio/128988 Nel secondo trimestre del 2014 la dinamica tendenziale dei prezzi al consumo (pari in media a +0,4%) risulta più sostenuta (+0,6%) per le famiglie dell’ultimo gruppo (quelle con i più elevati livelli di spesa), rispetto a quelle del primo (+0,1%), caratterizzato dalla spesa media mensile più bassa. <![CDATA[Dati ambientali nelle città - Qualità dell’ambiente urbano. Anno 2013]]> 2014-07-22T11:11:43+02:00 2014-07-22T14:32:51+02:00 http://www.istat.it/it/archivio/129010 Nel 2013, per il secondo anno consecutivo, si riducono i tassi di motorizzazione nei capoluoghi di provincia: 613,2 autovetture e 132,7 motocicli ogni mille abitanti (rispettivamente -0,9 e -0,6% nel confronto con l’anno precedente 2012). Più marcato il calo della domanda di trasporto pubblico locale, che scende da 201,1 a 188,6 passeggeri annui per abitante. <![CDATA[Fatturato e ordinativi dell’industria. Maggio 2014]]> 2014-07-21T10:13:07+02:00 2014-07-21T10:13:07+02:00 http://www.istat.it/it/archivio/128934 A maggio 2014 il fatturato dell’industria, al netto della stagionalità, diminuisce dell’1,0% rispetto ad aprile, registrando flessioni sia sul mercato estero che su quello interno (rispettivamente -1,9% e -0,6%). Nella media degli ultimi tre mesi, l’indice complessivo diminuisce dello 0,7% rispetto ai tre mesi precedenti (-0,8% per il fatturato estero e -0,7% per quello interno). Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 21 contro i 22 di maggio 2013), il fatturato totale cresce in termini tendenziali dello 0,1%, con un aumento dello 0,1% sul mercato interno ed una flessione dello 0,1% su quello estero.