Istat.it: Ultime notizie L'Istituto nazionale di statistica, ente pubblico di ricerca, È il principale produttore di statistica ufficiale per l'Italia. Interagisce con il mondo scientifico ed opera in autonomia a supporto dei cittadini e dei decisori pubblici. http://www.istat.it/img/istat.gif 2016-12-07T10:30:00+01:00 Istat.it http://www.istat.it/it/archivio Istat.it redazionesito@istat.it http://www.istat.it Dati e analisi dell'Istituto nazionale di statistica possono essere estratti e riprodotti liberamente, a condizione che sia rispettata la loro integrità e venga citata la fonte. <![CDATA[Il mercato del lavoro]]> 2016-12-07T10:10:33+01:00 2016-12-07T16:38:40+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/193834 Nel terzo trimestre del 2016 l’economia italiana ha registrato un aumento congiunturale del Pil dello 0,3%, in linea con quella dell’area dell’euro, e una crescita tendenziale dell’1%. <![CDATA[Condizioni di vita e reddito. Anno 2015]]> 2016-12-06T10:10:09+01:00 2016-12-06T16:49:20+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/193650 Nel 2015 si stima che il 28,7% delle persone residenti in Italia sia a rischio di povertà o esclusione sociale ovvero, secondo la definizione adottata nell’ambito della Strategia Europa 2020, si trovano almeno in una delle seguenti condizioni: rischio di povertà, grave deprivazione materiale, bassa intensità di lavoro. <![CDATA[Migrazioni internazionali e interne della popolazione residente. Anno 2015]]> 2016-12-06T11:02:43+01:00 2016-12-06T11:46:26+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/193771 Nel 2015 le immigrazioni (iscrizioni in anagrafe dall’estero) ammontano a 280 mila, un valore sostanzialmente stabile rispetto all’anno precedente; nove su dieci (89%) riguardano cittadini stranieri. Tra i flussi in entrata, la cittadinanza più rappresentata è sempre la rumena (46 mila ingressi), seguita dalle comunità marocchina (15 mila), cinese (15 mila) e bengalese (12 mila). <![CDATA[Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana. Novembre 2016]]> 2016-12-05T10:02:18+01:00 2016-12-05T14:59:51+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/193638 L’economia statunitense continua a crescere a ritmi più sostenuti rispetto all’area euro. In Italia l’aumento del Pil registrato nel terzo trimestre è caratterizzato dal miglioramento del valore aggiunto nel settore manifatturiero e dalla ripresa degli investimenti. L'indicatore anticipatore recupera delineando una prospettiva di stabilizzazione del ritmo di crescita dell'economia. <![CDATA[Nuova area tematica dedicata al capitale umano]]> 2016-12-02T12:03:47+01:00 2016-12-02T12:19:26+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/193589 Da oggi è on line una nuova area tematica di I.Stat (il corporate datawarehouse dell’Istat) interamente dedicata al capitale umano. Pur non esistendo un'univoca definizione ma piuttosto diversi approcci, che si differenziano tanto per la natura di ciò che viene misurato quanto per il campo di applicazione, l'Ocse propone un'interpretazione largamente condivisa a livello internazionale, che indica come capitale umano l'insieme delle "conoscenze, abilità, competenze e altri attributi degli individui che facilitano la creazione di benessere personale, sociale ed economico”. Si tratta dunque, come il capitale fisico o naturale, di un "bene" producibile e soprattutto accumulabile, che si incrementa sia attraverso l’istruzione e la formazione professionale, sia con altre forme di apprendimento meno formali nella vita quotidiana o nei luoghi di lavoro. <![CDATA[Occupati e disoccupati (dati provvisori). Ottobre 2016]]> 2016-12-01T10:10:03+01:00 2016-12-01T10:13:30+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/193526 Nel mese di ottobre la stima degli occupati cala lievemente rispetto a settembre (-0,1%, pari a -30 mila unità). La flessione è attribuibile alle donne a fronte di una sostanziale stabilità per gli uomini e riguarda tutte le classi di età ad eccezione degli ultracinquantenni. Diminuiscono, in questo mese, i dipendenti a tempo indeterminato, mentre crescono quelli a termine e restano stabili gli indipendenti. Il tasso di occupazione è pari al 57,2%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto a settembre. Istat.it
.

Appuntamenti

____

Contenuti interattivi

Contenuti interattivi

Scorciatoie