Istat.it: Ultime notizie L'Istituto nazionale di statistica, ente pubblico di ricerca, È il principale produttore di statistica ufficiale per l'Italia. Interagisce con il mondo scientifico ed opera in autonomia a supporto dei cittadini e dei decisori pubblici. http://www.istat.it/img/istat.gif 2015-03-30T11:30:00+02:00 Istat.it http://www.istat.it/it/archivio Istat.it redazionesito@istat.it http://www.istat.it Dati e analisi dell'Istituto nazionale di statistica possono essere estratti e riprodotti liberamente, a condizione che sia rispettata la loro integrità e venga citata la fonte. <![CDATA[Fiducia delle imprese e dei consumatori. Marzo 2015]]> 2015-03-30T10:45:54+02:00 2015-03-30T12:18:59+02:00 http://www.istat.it/it/archivio/154159 A partire da marzo 2015 l’Istat avvia la diffusione degli indici del clima di fiducia nella nuova base 2010=100. L’indice composito del clima di fiducia dei consumatori, espresso in base 2010=100, aumenta a 110,9 da 107,7 di febbraio 2015. Anche l’indice composito del clima di fiducia delle imprese italiane (Iesi, Istat economic sentiment indicator), in base 2010=100, mostra un deciso miglioramento, salendo a 103,0 da 97,5 di febbraio. Per entrambi gli indici si tratta del secondo miglioramento consecutivo. <![CDATA[Commercio al dettaglio. Gennaio 2015]]> 2015-03-27T11:02:24+01:00 2015-03-27T11:02:24+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/154103 A gennaio 2015 l’indice destagionalizzato delle vendite al dettaglio (valore corrente che incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi) aumenta dello 0,1% rispetto al mese precedente. Nella media del trimestre novembre-gennaio 2015, l’indice registra un aumento dello 0,1% rispetto al trimestre precedente. <![CDATA[Fatturato e ordinativi dell’industria. Gennaio 2015]]> 2015-03-27T10:04:56+01:00 2015-03-27T10:31:03+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/154076 A gennaio 2015 il fatturato dell’industria, al netto della stagionalità, diminuisce dell’1,6% rispetto a dicembre, registrando flessioni dello 0,9% sul mercato interno e del 3,1% su quello estero. Nella media degli ultimi tre mesi, l’indice complessivo diminuisce dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti (-0,6% per il fatturato interno e +1,0% per quello estero). <![CDATA[Prezzi alla produzione dei servizi. IV trimestre 2014]]> 2015-03-26T10:12:24+01:00 2015-03-27T16:38:52+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/154050 Nell'ambito del potenziamento delle statistiche sui servizi, l’Istituto nazionale di statistica avvia, con il presente comunicato, la pubblicazione dell’indice dei prezzi alla produzione dei servizi di trasporto di merci su strada, che si aggiunge agli indici pubblicati sino ad oggi. <![CDATA[Commercio estero con i paesi extra Ue. Febbraio 2015]]> 2015-03-25T10:02:00+01:00 2015-03-25T10:02:00+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/153948 A febbraio 2015, rispetto al mese precedente, entrambi i flussi commerciali presentano un incremento, più marcato per le esportazioni (+4,5%) che per le importazioni (+1,1%). La crescita congiunturale dell’export verso i paesi extra Ue è trainata dai beni strumentali (+13,7%) ed è dovuta in gran parte alla vendita di mezzi di navigazione marittima. Anche le vendite di beni di consumo durevoli (+5,5%) e di energia (+2,4%) sono in espansione rispetto al mese precedente. Il più contenuto incremento congiunturale dell’import è sostenuto dai beni strumentali (+9,5%), mentre energia (-1,6%) e prodotti intermedi (-0,4%) sono in debole riduzione. A febbraio 2015 l’avanzo commerciale è pari a 2.840 milioni di euro (+1.338 milioni a febbraio 2014). Il surplus nell’interscambio di prodotti non energetici è pari a 5,0 miliardi rispetto ai 4,7 miliardi di febbraio 2014. <![CDATA[Contratti collettivi e retribuzioni contrattuali. Febbraio 2015]]> 2015-03-24T10:04:26+01:00 2015-03-24T12:47:02+01:00 http://www.istat.it/it/archivio/153816 Alla fine di febbraio 2015 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica riguardano il 43,1% degli occupati dipendenti e corrispondono al 39,9% del monte retributivo osservato.