Cultura, tempo libero e uso dei media

In quest’area del sistema informativo si analizza il modo in cui i giovani si rapportano alla cultura, nelle sue diverse declinazioni, osservando le differenze sul territorio e fra i gruppi.

Cultura è leggere libri, andare al cinema o a un concerto, visitare un museo, ma per un giovane è anche utilizzare internet o i social network, andare allo stadio, trascorrere la serata in discoteca.

In comune, tutte queste attività, hanno la capacità di contribuire allo sviluppo delle attitudini individuali, all'accrescimento della capacità di critica, al rafforzamento dell'autonomia di giudizio. In altre parole, alla definizione della personalità, passaggio che caratterizza fortemente l'età giovanile. Indagare queste dimensioni significa non solo capire meglio i bisogni delle nuove generazioni, ma anche fare un passo avanti nella comprensione della loro condizione di vita.

La cultura per i giovani: i numeri chiave Anno 2015 (per 100 giovani con le stesse caratteristiche)

15-17
anni
18-19
anni
20-24
anni
25-34
anni
Ha letto almeno un libro nell’ultimo anno 51,1 51,7 45,6 44,8
Ha assistito a spettacoli almeno una volta nell’ultimo anno:
– Teatro 27,5 30,6 21,5 19,4
– Cinema 82,7 84,7 82,0 68,7
– Musica classica 9,6 13,7 14,0 12,3
– Altri concerti 29,9 38,9 43,4 34,5
– Spettacoli sportivi 42,5 46,3 40,8 35,9
Ha visitato musei o mostre almeno una volta nell’ultimo anno 42,0 46,1 38,8 32,4
Ha frequentato locali da ballo almeno una volta nell’ultimo anno 45,8 69,3 65,6 44,3
Ha utilizzato il PC negli ultimi 12 mesi 88,0 86,2 85,7 78,6
Ha utilizzato internet negli ultimi 12 mesi 92,0 92,0 90,7 85,1

Fonte: Istat, Aspetti della vita quotidiana