Indagine annuale e mensile sul latte e sui prodotti lattiero-caseari

Che cos'è

L'indagine sul latte e sui prodotti lattiero-caseari rileva dati sulla quantità di latte e di crema, con i relativi tenori di materia grassa e proteine contenuti, raccolti presso gli allevatori – produttori di latte, nonché la quantità di alcuni prodotti lattiero-caseari ottenuti dalla trasformazione del latte. L'indagine è svolta in conformità alla Direttiva n. 96/16/CE, e successive modifiche e integrazioni

L'indagine è svolta sia mensilmente a livello campionario che annualmente a livello censuario.

Chi risponde

L'indagine mensile campionaria coinvolge un campione di imprese (circa 450 unità) operanti nella raccolta, nel trattamento e nella trasformazione del latte. Le principali variabili rilevate sono: latte di vacca raccolto, di pecora, capra e bufala; latte alimentare, crema da consumo, latte fermentato o yogurt, burro e formaggi, ecc.

La rilevazione annuale censuaria (circa 2500 unità) comprende invece, oltre a tutte le imprese del comparto lattiero-caseario che nell’anno di rilevazione hanno effettuato la raccolta e/o trasformazione del latte, anche un campione di aziende agricole che producono latte e lo trasformano all’interno di un mini-caseificio aziendale e che hanno quindi un'attività economica connessa alla raccolta del latte.

All’impresa e all’azienda agricola viene inviata una lettera informativa a firma del Presidente dell'Istat che illustra le finalità e le modalità di esecuzione dell'indagine. Le imprese e le aziende agricole ricevono il materiale necessario per adempiere all’obbligo informativo (questionario, e istruzioni) prima che venga effettuata l'intervista.

Qual è il periodo di rilevazione

I dati dell'indagine mensile vengono raccolti nell’ultima settimana dal mese successivo a quello di riferimento, mentre quelli dell'indagine annuale durante il mese di marzo successivo all’anno di riferimento.

Come fornire i dati e le informazioni richieste

Entrambe le indagini (mensile e annuale) vengono svolte con tecnica CATI. L'Istat si avvale di una società esterna per effettuare le interviste. Gli intervistatori vengono appositamente formati e sono seguiti durante le interviste sia da personale ISTAT sia attraverso la supervisione della ditta stessa.

I dati richiesti si riferiscono alle materie prime entrate nello stabilimento, alle materie prime uscite dallo stabilimento e alle produzioni effettuate nell’anno solare di riferimento.

Come consultare i risultati dell’indagine

I dati sono consultabili sul sito agri.istat.it

Per quanto riguarda i metadati della rilevazione, in particolare il contenuto informativo e le attività di prevenzione, controllo e valutazione dell’errore, si può consultare il sistema informativo sulla qualità SIQual agli indirizzi:

Obbligo di risposta

Questa indagine è prevista dal Programma statistico nazionale (cod. IST-00175) ed è quindi una rilevazione statistica d’interesse pubblico. L’Istat è tenuto a svolgerla per legge.

L’obbligo di risposta è sancito dall’art. 7 del d.lgs. n. 322/1989 e successive modifiche e integrazioni, e dal D.P.R. 30 agosto 2016 di approvazione del Programma statistico nazionale 2014-2016 – Aggiornamento 2016 recante l’elenco delle rilevazioni statistiche per le quali sussiste l’obbligo per i soggetti privati di fornire i dati e le notizie che vengono loro richiesti, prorogato dal decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244, convertito con modificazioni dalla legge 27 febbraio 2017, n. 19.

Tutela della riservatezza

I dati raccolti, tutelati dal segreto statistico e sottoposti alla normativa sulla protezione dei dati personali, potranno essere utilizzati, anche per successivi trattamenti, esclusivamente per fini statistici dai soggetti del Sistema statistico nazionale e potranno, altresì, essere comunicati per finalità di ricerca scientifica alle condizioni e secondo le modalità previste dall’art. 7 del Codice di deontologia per il trattamento di dati personali effettuato nell’ambito del Sistema statistico nazionale. I medesimi dati saranno diffusi in forma aggregata, in modo tale che non sia possibile risalire ai soggetti che li hanno forniti o a cui si riferiscono.

Titolare dei dati e responsabile del trattamento

Ai sensi degli artt. 28 e 29 del decreto legislativo n. 196/2003, titolare del trattamento dei dati personali raccolti con la presente indagine è l’Istat – Istituto nazionale di statistica, Via Cesare Balbo, 16 – 00184 Roma e responsabili del trattamento per l’Istat sono, per le fasi del processo statistico di rispettiva competenza, il Direttore centrale per le statistiche ambientali e territoriali e il Direttore centrale per la raccolta dati dell’Istat. A quest'ultimo è possibile rivolgersi per quanto riguarda l’esercizio dei diritti degli interessati oppure per conoscere l’elenco completo dei responsabili del trattamento dei dati personali per le attività svolte dalle società incaricate di svolgere le interviste e per quanto riguarda l’esercizio dei diritti dell’interessato (art. 7 del decreto legislativo n. 196/2003).

Contatti

  • Per informazioni sui contenuti dei questionari: Colomba Sermoneta, tel. 0646734556, mail: sermonet@istat.it
  • Per informazioni sulla conduzione della raccolta dati: Loredana De Gaetano, tel. 0646734068, mail: rdc-settoriali@istat.it
tag:
allevamenti, aziende agricole
argomento:
Agricoltura
tipo di documento:
Informazioni sulla rilevazione
Periodo di riferimento
Anno 2017
Data di pubblicazione
08 giugno 2017
Circolare
(pdf 83 KB)
Avvertenze mensili
(pdf 129 KB)
Modello Mensile
(pdf 144 KB)
Modello Annuale
(pdf 336 KB)
Tabella formaggi
(doc 55 KB)
No

Per informazioni scrivi a comunica@istat.it